IL MARO’ LATORRE CHIEDE RISARCIMENTO ALLO STATO

LO RIVELA IL FATTO QUOTIDIANO

114

Il marò Massimiliano Latorre fa causa allo Stato chiedendo un maxi-risarcimento milionario per averlo fatto tornare in India dove rischiava la pena di morte. A rivelarlo è il Fatto Quotidiano, spiegando che il luogotenente – rimasto in carcere nel Kerala per 106 giorni insieme con il collega Salvatore Girone – chiede un risarcimento per non aver potuto fare carriera, mettere su famiglia e per diversi altri motivi. A difendere il militare, tuttora in Marina, sono gli avvocati Fabio Anselmo, già legale della famiglia Cucchi, e Silvia Galeone. Per il momento, rivela il Fatto Quotidiano, è in corso all’Ordine degli avvocati di Roma la mediazione che precede obbligatoriamente le cause civili. Ma presto potrebbe arrivare anche un’altra causa, da parte dell’altro marò Girone. “Abbiamo scritto una lettera alla Marina chiedendo di riparare al sacrificio patito da Girone, con toni amichevoli – spiega il suo avvocato, Enrico Loasses -, ma è arrivata una risposta negativa di una sola riga. Ora stiamo valutando”.

Comments are closed.