“FONDI TOLTI A BONIFICHE, SCELTA INACCETTABILE”

L'INTERVENTO DI SALVATORE FUGGIANO

450

Riceviamo e pubblichiamo una nota di Salvatore Fuggiano, fautore delle coalizione Massafra 2030 e già assessore comunale, sullo spostamento di fondi dalle bonifiche di Taranto alla decarbonizzazione ex Ilva:

Salvatore Fuggiano

Dal Governo nazionale è arrivata in questi giorni l’incredibile decisione di trasferire parte dei fondi sequestrati alla famiglia Riva alla nuova società a partecipazione statale ‘Acciaierie d’Italia”. Quel denaro (575 milioni) era destinato alle bonifiche interne ed esterne allo stabilimento, mentre ora, attraverso il decreto Milleproroghe, dovrebbe servire a continuare la produzione di acciaio. Una scelta inaccettabile per vari motivi: non sembra essere stata concordata con le forze politiche, mentre si sottrarrebbe alla città di Taranto un beneficio tanto atteso come quello delle bonifiche. Urgono pertanto delle modifiche al provvedimento, tali da ripristinare la destinazione originaria di quelle risorse. I tarantini non possono subire l’ennesimo scippo in nome del profitto e a scapito della loro salute e dell’ambiente. La politica vera e seria faccia sentire la propria voce e induca il Governo a ritornare sui suoi passi.

Occorrerebbe una levata di scudi delle forze politiche , sindacali e ambientalistiche.

Salvatore Fuggiano

Comments are closed.