ENERGIA EOLICA, UN PATTO TRA FALCK, BLUEFLOAT E YILPORT

POSSIBILITA' DI SVILUPPO PER IL PORTO JONICO

156

Un Memorandum d’intesa per l’apertura di un tavolo tra Falck Renewables e BlueFloat Energy con Yilport Taranto San Cataldo Container terminal è stato siglato con l’obiettivo di raggiungere un accordo sulle modalità di utilizzazione a titolo esclusivo di un’area del Terminal Multipurpose del porto di Taranto per portare avanti le attività legate alle fasi di costruzione e di operatività dei progetti di eolico marino galleggiante che le due società energetiche stanno sviluppando in partnership paritetica. “L’oggetto del Memorandum – viene precisato in una nota – è il potenziale utilizzo di un’area del Terminal Multipurpose per lo sbarco, lo stoccaggio, la costruzione e l’assemblaggio delle piattaforme galleggianti e delle turbine eoliche in banchina”. Le aziende hanno costituito un gruppo di lavoro che svilupperà in dettaglio i contenuti dell’accordo definitivo per la concreta utilizzazione e valorizzazione dell’area che consentirà a Falck Renewables e BlueFloat Energy di programmare tutte le attività e a Yilport Taranto di valorizzare l’operatività completa del Terminal. Carlo Carbone, vicepresidente CdA Yilport Taranto Scct sottolinea “l’importanza della sinergia con Falck Renewables e BlueFloat Energy per il Terminal e per l’intero Porto di Taranto. Il progetto – aggiunge – valorizza la funzione Multipurpose del Terminal e rappresenta un passo del percorso per riportare il porto di Taranto al ruolo di piattaforma logistica strategica nel Mediterraneo”. Quello di Taranto, commenta Kseniia Balanda, direttore eolico marino Italia della partnership Falck Renewables – BlueFloat Energy, “è il primo porto con cui prendiamo un impegno perché l’area jonica, dal punto di vista logistico e strategico, può consentirci di avviare al meglio i cantieri connessi alla realizzazione dei progetti di eolico marino galleggiante in Italia”.

Comments are closed.