SCIOGLIMENTO COMUNE, IL 22 UDIENZA AL TAR LECCE

RESPINTE LE MISURE CAUTELARI PROVVISORIE

291
Si svolgerà mercoledì 22 dicembre presso il tar di Lecce la prima udienza relativa al ricorso sottoscritto da tre ex assessori (Francesca Viggiano, Emanuele Di Todaro e Cosimo Ciraci) e da tre consiglieri (Gina Lupo, Tommy Lucarella e Adriano Tribbia) che hanno impugnato il decreto prefettizio di sospensione del consiglio comunale di Taranto e le modalità di deposito degli atti notarili.
Lo caduta del sindaco Melucci e la nomina del Commissario Prefettizio Vincenzo cardellicchio è arrivata dopo la raccolta di firme di 17 consiglieri comunali su 32 atte a sfiduciare il consiglio pre provocarne lo scioglimento.
Nella mattinata di mercoledì 1 dicembre il Tar Lecce ha respinto l’istanza di misure cautelari provvisorie presidenziali proposta dai ricorrenti attraverso  il proprio legale Avv. Misserini .
Il Tar ha, pertanto, fissato la trattazione collegiale dell’istanza cautelare nella camera di consiglio del 22 dicembre 2021.
Tra i motivi di contestazione da parte dei sei assessori e consiglieri dell’ex maggioranza vi sarebbero dubbi sulla contestualità della presentazione delle 17 firme, non depositate personalmente dai consiglieri ma affidate ad una  delegata.
Pare anche, secondo i ricorrenti, che le firme sarebbero prive di una chiara indicazione del fatto di essere finalizzate allo scioglimento del consiglio comunale.
Il Tar scioglierà i dubbi prima di Natale.

Comments are closed.