MARIANNE MIRAGE E DJ MARQUIS CHIUDONO IL “MUSICALUCIS”

Appuntamento domenica 8 gennaio a Locorotondo in via Nardelli

125

Il concerto di Marianne Mirage, eclettica cantautrice italiana, assieme al dj set di Marquis

, chiude il festival d’inverno della Valle d’Itria, MusicaLucis, a Locorotondo domenica 8 Gennaio alle 19 in via Nardelli (piazzetta ex Docks sul “lungomare”).

Giovanna Cardelli, il nome di battesimo di Marianne, non è una esordiente e molti ricorderanno la sua partecipazione a Sanremo nel 2017 con “Le canzoni fanno male”. Risale al 2014 il suo esordio discografico con il singolo Come quando fuori piove pubblicato con Sugar, la casa discografica di Caterina Caselli talent scout di voci italiane ormai da decenni.

Di Marianne Mirage anche The place tema per il film omonimo diretto da Paolo Genovese e sua l’apertura di alcuni concerti di Patti Smith, Patty Pravo, Tiromancino, Niccolò Fabi, Baustelle, Raphael Gualazzi e Kiesza. Nel 2019 esce il secondo album di Marianne Mirage, pubblicato sempre per Sugar e nel 2021 il suo terzo da indipendente. Molto bello e raffinato Vulnerabili, un pezzo scritto durante il lockdown su musica di Plastica.

“La quarantena per noi artisti è stata molto difficile, abituati a viaggiare tanto e ad avere uno scambio con il pubblico costante – si racconta Marianne in un video intervista su Youtube – Ma siamo anche abituati a chiuderci e a tirare fuori delle canzoni nuove; e sono nate collaborazioni attraverso i social. Vulnerabili è stata scritta assieme a Plastica. Farlo senza conoscersi è stato ancora più bello perché ti fa sentire meno legata all’immagine o a quello che tu pensi che l’altro sia. Hai una libertà in più”.

Durante il concerto di Marianne Mirage, e a seguire, è previsto il dj set di Marquis, dj/produttore milanese conosciuto nei principali club per la sua selezione disco funk mediterranea.

Da non perdere, sempre sul “lungomare” di Locorotondo, L’Intreccio, una installazione luminosa di Hermes Mangialardo, artista salentino eclettico,  E “C’ S’ Disc’?” istruzioni per l’uso, di Testi e Manifesti, una mostra che rappresenta un viaggio nei dialetti pugliesi svelati attraverso frasi e modi di dire di uso quotidiano. Un invito per i forestieri a familiarizzare con il dialetto locale.

Tutti eventi che, a partire dal 7 dicembre, hanno attirato in Valle d’Itria miglia di persone.

Con circa diecimila presenze complessive e milioni di impressions sui nostri canali social, MusicaLucis ha vinto di gran lunga la sua scommessa, proponendosi come uno degli appuntamenti invernali più amati dai giovani adulti pugliesi – commenta Roberto Ditano presidente dell’associazione Itriae Culturae ideatrice di MusicaLucis – Iniziative come queste ci invitano a riflettere su come sia possibile creare sinergia e rete sul territorio offrendo contenuti di alto livello, innovativi e lontani dai vecchi tradizionalismi. Il ringraziamento più grande va a tutti i partner e alle amministrazioni senza le quali non sarebbe possibile mantenere la gratuità di eventi di questa portata”.

L’inserimento di installazioni outdoor a completamento dell’offerta di MusicaLucis è stato una sfida che oggi possiamo definire vincente – aggiunge Laura Tota, curatrice delle sezioni artistiche dell’evento – sia il pubblico di Fasano che quello di Locorotondo hanno accolto con entusiasmo, rispetto e interesse gli interventi di Hermes Mangialardo, Charlie Davoli e Testi Manifesti, e questo è stato per noi un grande traguardo, nonché la dimostrazione che il Natale può essere un momento interessante per la proposta di contenuti artistici anche differenti rispetto a quelli legati alla tradizione della festività”.

E’ stato un festival che ci ha regalato tantissime emozioni – commenta Veronica Palmisano, curatrice del programma musicale del festival – Oltre a ringraziare tutti coloro che ne hanno permesso la realizzazione, il ringraziamento più grande va al numeroso pubblico che ha assistito agli eventi. E’ stato doveroso da parte nostra, in questo momento storico complicato, regalare alla gente momenti di arte, musica e cultura, facendo vivere gratuitamente intense emozioni come solo l’arte sa donare”.

Tutti gli eventi MusicaLucis sono stati gratuiti grazie al contributo della Bcc di Locorotondo.

MusicaLucis sui social:

Facebook: https://www.facebook.com/MusicaLucis

Instagram: @musicalucis_festival

Comments are closed.