UN TARANTO PAZZESCO: 3-1 AL PALERMO

PER I ROSSOBLU' RETI DI SARANITI, BENASSAI E DIABY

174

Un Taranto lodevole si impone per 3-1 contro il Palermo e conquista la prima vittoria casalinga della stagione, la seconda consecutiva tenendo conto di quella conquistata a Campobasso sabato scorso. I rossoblù dominano dall’inizio alla fine contro i rosanero apparsi lenti e prevedibili. A timbrare il cartellino Saraniti, Benassai e Diaby, inutile il momentaneo gol di Almici.

Laterza schiera i suoi con il 4-3-3, ma sorprende tutti in alcune scelte. Largo sulla destra nei quattro di difesa agisce Riccardi, preferito a Tomassini. Soluzione under, invece, in mezzo al campo: Labriola vince il ballottaggio con Diaby. In avanti l’ex Saraniti supportato da Floriano e Soleri. Risponde Filippi con il 3-4-2-1: sulla trequarti agiscono Floriano e Soleri, Brunori è la punta centrale.

Primo tempo spumeggiante da parte del Taranto. Dopo appena tre giri di lancette i rossoblù si rendono pericolosi con Giovinco, la cui conclusione da posizione defilata chiama Pelagotti all’intervento. Numero uno ospite protagonista anche al decimo in occasione di una staffilata di Marsili, direttamente su punizione, deviata in calcio d’angolo. Il gol del Taranto è nell’aria e giunge sull’azione di corner susseguente: Marsili al centro per Saraniti che, di testa, fulmina la sua ex squadra. Nella circostanza, però, è apparsa netta la deviazione di Lancini. Esultanza sfrenata da parte del numero nove rossoblù. Sulle ali dell’entusiasmo, il Taranto sfiora perfino il raddoppio: Giovinco si guadagna un calcio di punizione dai 20 metri di cui si incarica direttamente, la sfera colpisce la parte interna della traversa e ritorna in campo. Il Palermo è in confusione e i rossoblù creano un paio di pericoli, uno di questi si rispecchia nel tiro al volo di Saraniti alla mezz’ora che si spegne alto di un nulla. A tre minuti dal termine, prima e unica occasione dei rosanero: Giron crossa per Soleri che, di testa, spedisce incredibilmente alto.

Il cliché non cambia nel corso delle prime battute della ripresa. Al minuto 49 Versienti si rende protagonista di un “coast to coast”, ma conclude altissimo dall’altezza dell’area di rigore. Al 57’ i rossoblù trovano il meritato raddoppio: corner di Marsili, svirgolata di Zullo per Benassai che, in spaccata, sorprende la retroguardia del Palermo e deposita la palla in rete. Nel miglior momento degli ionici, i rosanero trovano il gol che dimezza lo svantaggio: il cross di Almici dalla destra sorprende incredibilmente Chiorra sul suo palo. Non impeccabile, nella circostanza, il giovane portiere rossoblù. Alla mezz’ora circa punizione di Silipo dai 25 metri: sfera leggermente deviata, ma Chiorra è in traiettoria e blocca. A dieci minuti dal termine, il Palermo resta in dieci: Lancini, già ammonito, stende Diaby e “guadagna” anzitempo gli spogliatoi. A tre minuti dal termine, occasionissima per i padroni di casa: Ghisleni si libera al limite, ma la sua conclusione è facile preda di Pelagotti. All’89’, il Taranto chiude la pratica: Civilleri inventa, Santarpia fa da sponda per Diaby che, tutto solo, segna il gol del 3-1.

Nel prossimo turno il Taranto sarà ospite della Paganese, per il Palermo, invece, big-match interno contro il Catanzaro. (VITO DI NOI)

TARANTO – PALERMO

TARANTO (4-3-3): Chiorra; Riccardi, Zullo, Benassai, Ferrara; Bellocq, Marsili, Labriola 6,5 (25′ st Diaby); Giovinco 7 (43′ st Civilleri), Saraniti 7 (25′ st Italeng), Versienti 5,5 (17′ st Ghisleni 6, 43′ st Santarpia). A disp.: Loliva, Antonino, Granata, Tomassini, De Maria, Cannavaro, Pacilli. All.: Laterza.

PALERMO (3-4-2-1): Pelagotti; Doda 5,5 (25′ st Fella), Lancini, Perrotta; Almici, De Rose 6 (17′ st Silipo), Luperini, Giron 6 (8′ st Valente); Floriano 5 (8′ st Dall’Oglio), Soleri; Brunori. A disp.: Massolo, Marong, Silipo, Dall’Oglio, Valente, Marconi, Odjer, Fella, Corona. All.: Filippi.

ARBITRO: Ricci di Firenze. ASSISTENTI: Testi e Lencioni. QUARTO UFFICIALE: Longo.

MARCATORI: 11′ pt Saraniti (T), 12′ st Benassai (T), 17′ st Almici (P), 89′ st Diaby (T).

ESPULSI: Lancini (P) al 34′ st per doppia ammonizione.

AMMONITI: Lancini (P) al 12′ pt, Perrotta (P) al 31′ pt, Riccardi (T) al 36′ pt, Lancini (P) al 34′ st, Benassai (T) al 40′ st, Silipo (P) al 47′ st.

NOTE: spettatori 5000 circa. Angoli: 7-5.  Rec.: 0′ pt.

Comments are closed.