UN BUON TARANTO BATTE LA VITERBESE 2-1

DECISIVE LE RETI DI ANTONINI E DEL RIENTRANTE DIABY

99

Il Taranto torna al successo: i rossoblù vincono 2-1 contro la Viterbese grazie ai gol di Antonini e Diaby intervallati dal momentaneo pari laziale siglato da Andreis. Una vittoria fondamentale per gli ionici che si rilanciano in classifica, ma che ancora una volta vengono penalizzati sul fronte arbitrale considerando il mancato rigore concesso per fallo su Ferrara che, diffidato, rimedia un giallo che gli farà saltare il derby di Francavilla. Contano, però, soprattutto i tre punti per la truppa di Capuano che torna a respirare e, di riflesso, mette nei guai la Viterbese.

Capuano, nel consueto 3-5-2, accorda fiducia a Loliva tra i pali al posto dello squalificato Vannucchi. Nessuna sorpresa negli altri reparti, se non in avanti con Tommasini partner di Guida. Infantino, non al meglio, e La Monica dalla panchina. Speculare la Viterbese dell’ex Filippi che schiera il tandem Polidori-Volpicelli, assente lo squalificato Marotta.

Il primo sussulto della partita è di marca ospite e si materializza dopo sei minuti. Percussione sulla sinistra di Rodio, Manetta allontana, ma suo malgrado sui piedi di Polidori: il suo tentativo è intercettato quasi sulla linea proprio dall’ex Vis Pesaro. Tutto solo, poi, Andreis colpisce la traversa interna. Al 14’, però, è il Taranto a passare in vantaggio: su azione di punizione, Labriola inventa proprio per Antonini che, di testa, non lascia scampo a Fumagalli che può soltanto sfiorare senza evitare che la sfera si depositi in fondo al sacco. La Viterbese prova a reagire con Nesta, il cui tentativo al 26’, da posizione defilata, viene intercettato da Ferrara che si rifugia in corner. Alla mezz’ora, il capitano si incunea in area venendo fermato da Semenzato: le immagini sembrano avallare l’opzione del penalty, ma per il direttore di gara è simulazione con tanto di giallo per Ferrara che, diffidato, salterà la gara di Francavilla. Al 33’ tentativo a mezz’altezza di Guida bloccato facilmente da Fumagalli. Al 41’, prodigioso intervento di Loliva: punizione dai 25 metri di Volpicelli e il portiere vola alla sua sinistra togliendo la sfera dall’incrocio dei pali. Il primo tempo si conclude senza recupero.

Dopo una prolungata fase di studio, caratterizzata da diverse sostituzioni (tra i rossoblù fuori Guida e Tommasini per La Monica e Infantino), la Viterbese perviene al pari al minuto 23: cross al centro di Rodio per Andreis dimenticato in area di rigore dalla difesa, tiro di controbalzo e palla dentro. Capuano getta nella mischia anche Diaby e Gaston Romano per provare a rimettere il match sui binari rossoblù. L’ivoriano, alla mezz’ora, va in rete: invenzione di Mastromonaco dalla destra, Diaby di prima intenzione deposita la sfera in rete mandando in visibilio tutto lo Iacovone. Gli ionici si riportano così in vantaggio. Ma il match è vivo e al minuto 38 la Viterbese sfiora il pari: sassata di Rodio dai 20 metri su cui Loliva ci mette i guantoni. Il direttore di gara assegna cinque minuti nei quali i rossoblù amministrano, anche se rischiano su un colpo di testa di Polidori tutto solo perfettamente imbeccato da D’Uffizi: 2-1, preziosissimo, allo Iacovone.

TARANTO – VITERBESE 2-1

TARANTO (3-5-2): Loliva 7; Evangelisti 6, Antonini 7, Manetta 5,5; Formiconi 5,5 (26′ st G. Romano 6), Mastromonaco 6,5, Labriola 6,5, Mazza 6 (26′ st Diaby 7), Ferrara 6; Guida 5,5 (14′ st La Monica 6), Tommasini 6 (20′ st Infantino 5,5). A disp.: Martorel, Caputo, Granata, Maiorino, Sakoa, Vona, Caldiero, Marini. All.: Capuano 6,5.

VITEBRESE (3-5-2): Fumagalli 5,5; Semenzato 5 (42′ st Di Cairano sv), Ricci 6, Monteagudo 6,5; Nesta 5,5 (4′ st D’Uffizi 6), Andreis 6,5, Megelaitis 5,5, Mungo 5,5, Rodio 7; Polidori 6, Volpicelli 5. A disp.: Bisogno, Santoni, Riggio, Manarelli, Marenco, Simonelli, Giglio. All.: Filippi 5,5.

ARBITRO: Virgilio di Trapani 5. ASSISTENTI: Lendoni e Pedone. IV UFFICIALE: Graziano.

MARCATORI: 14′ pt Antonini (T), 23′ st Andreis (V), 31′ st Diaby (T).

NOTE: Ammoniti: Ferrara (T) al 30′ pt, Antonini (T) al 39′ pt, Monteagudo (V) al 1′ st, Mungo (V) al 3′ st, Manetta (T) al 5′ st, Polidori (V) al 5′ st, Semenzato (V) al 28′ st, Ricci (V) al 45′ st, G. Romano (T) al 46′ st, Loliva (T) al 49′ st. Angoli: 3-6. Recuperi: 1′ pt, 5′ st.

Comments are closed.