TROPPI MORTI PER TUMORE A TARANTO: LA CONFERMA DELLO STUDIO SENTIERI

In una finestra temporale dal 2006 al 2013

688

(ANSA) – TARANTO, 6 GIU – Nel Sin di Taranto (sito di interesse nazionale) “la mortalità generale e quella relativa ai grandi gruppi è, in entrambi i generi, in eccesso, a eccezione della mortalità per malattie dell’apparato urinario. Nella popolazione residente risulta in eccesso la mortalità per il tumore del polmone, per mesotelioma della pleura e per le malattie dell’apparato respiratorio, in particolare per le malattie respiratorie acute tra gli uomini e quelle croniche tra le donne”. E’ quanto emerge dall’aggiornamento dello studio epidemiologico Sentieri (V Rapporto), pubblicato online da Epidemiologia e prevenzione, rivista dell’Associazione italiana di epidemiologia. L’attuale aggiornamento di Sentieri – che per Taranto assume significato nella ‘guerra dei dati’ che dura da giorni sul danno sanitario nell’area – riguarda 45 siti che includono 319 dei circa ottomila comuni italiani. La finestra temporale studiata per mortalità e ricoveri va dal 2006 al 2013.

Comments are closed.