TRENTO CORSARA A BRINDISI: L’HAPPYCASA BATTUTA 78-80

IN VANTAGGIO FINO ALL'ULTIMO QUARTO

241

Uno stop amaro. Si ferma a quota sei vittorie consecutive la striscia positiva della Happy Casa Brindisi, fermata in casa dalla Dolomiti Energia Trentino corsara al PalaPentassuglia con il punteggio di 78-80.

Grandi protagonisti di serata Reynolds nel primo tempo a segno con 6/10 dalla distanza per una doppia doppia da 24 punti e 10 rimbalzi, e un determinante Bradford nell’ultimo quarto decisivo con 21 punti per 5/6 da tre punti.

Brindisi paga le diciannove palle perse che fruttano undici possessi in più agli ospiti, capaci di rimanere aggrappati al match nei momenti cruciali e piazzare la zampata nel finale di gara. Il tiro di Visconti allo scadere non viene premiato dopo un contatto giudicato non falloso dalla terna arbitrale. Non basta il miglior Chappell della stagione alla Happy Casa a sfiorare la doppia doppia con 13 punti e 9 rimbalzi e 24 di valutazione. Il 45% al tiro da tre punti ha la meglio sulla fisicità dei lunghi brindisini che non riescono a sfruttare l’assenza di Caroline nella compagine bianconera.

Coach Frank Vitucci è intervenuto nel post partita di Brindisi-Trento per commentare la prima sconfitta interna stagionale in Lega A.

Queste le parole dell’allenatore biancoazzurro: “I numeri oggi sono lampanti: 19 palle perse che hanno causato 11 tiri in più per gli avversari. Un ammontare troppo grande causato dalla nostra superficialità, soprattutto in attacco. L’ultimo quarto è stato giocato sicuramente male, e la linea tra la vittoria e la sconfitta è sottile, per noi troppo sottile. Non possiamo lasciare per strada punti e partite in questo modo, se siamo superficiali come questa sera non possiamo andare da nessuna parte. Dobbiamo giocare dall’inizio alla fine con decisione e consistenza“.

Ma non c’è tempo per piangersi addosso. Si ritorna in campo al PalaPentassuglia martedì sera per la decisiva partita di Champions League contro il Darussafaka. Servirà vincere e sbloccarsi anche in BCL per proseguire il cammino europeo. Finora il torneo continentale non ha riservato soddisfazioni. E’ il momento di cambiare marcia.

 

 

IL TABELLINO

 

HAPPY CASA BRINDISI-DOLOMITI ENERGIA TRENTINO: 78-80 (24-17, 40-31, 68-60, 78-80)

 

 

 

HAPPY CASA BRINDISI: Carter, Adrian 10 (5/8, 0/4, 7 r.),  J. Perkins 8 (1/2, 2/4, 5 r.),  Zanelli (0/1, 0/1, 1 r.),  Visconti 9 (0/1, 2/4, 3 r.), Gaspardo 11 (4/5, 1/4, 2 r.), Ulaneo ne, Chappell 13 (1/2, 2/2, 9 r.), Clark 7 (2/2, 0/2, 3 r.), Udom 4 (2/2, 0/1, 3 r.), N. Perkins 16 (6/10, 0/3, 4 r.), Guido ne. All.: Vitucci.

 

 

 

DOLOMITI ENERGIA TRENTINO: Bradford 21 (2/4, 5/6, 3 r.), Williams 12 (4/7, 1/2, 4 r.),  Reynolds 24 (2/7, 6/12, 10 r.), Conti (0/2, 1 r.), Forray 1 (0/3, 0/2, 1 r.), Flaccadori 11 (2/9, 1/5, 4 r.), Saunders 11 (4/8, 3 r.), Mezzanotte (0/2 da 3, 2 r.), Dell’Anna ne, Ladurner , Rudovic ne. All.: Molin.

 

 

 

Arbitri: Begnis – Borgioni – Borgo.

 

 

 

NOTE – Tiri liberi: Brindisi 15/20, Trento 13/20. Perc. tiro: Brindisi 28/58 (7/25 da tre, ro 8, rd 36), Trento 27/69 (13/29 da tre, ro 10, rd 22).

 

Comments are closed.