TARANTO, GRAN COLPO A BRINDISI

GOL DI RIZZO, DIAZ E GUASTAMACCHIA

322

Evanescente nel primo tempo, perfetto nella ripresa: un Taranto dai due volti dapprima vede gli spettri, poi ribalta un Brindisi anch’esso double face e si impone per 1-3 al Fanuzzi, allungando in classifica in attesa che il Casarano giochi i suoi recuperi. Di contro, sconfitta pesante per i biancazzurri che restano in una posizione delicata di classifica.

Moduli speculari per i due tecnici, i quali dispongono le rispettive formazioni secondo i dettami del 4-2-3-1: De Luca si affida a Botta sulla trequarti con Gomes Forbes falsa prima punta, Laterza rispolvera Mastromonaco sulla destra e accorda nuovamente fiducia a Diaz.

L’approccio del Brindisi è sicuramente migliore rispetto a quello del Taranto: il tiro-cross di Nives dopo sei minuti mette i brividi a Ciezkowski, un minuto più tardi è l’ex Boccadamo a concludere a lato. La sfida stenta a decollare e qualche sussulto lo si ha soltanto alla mezz’ora: Falcone, al minuto 35, strozza il tiro dal limite, al 38’ la sponda di Rizzo per Marsili sfocia in una botta forte, ma imprecisa, del capitano ionico. Minuti finali ad appannaggio dei padroni di casa: Palumbo, dai 20 metri, mette i brividi a Ciezkwoski, mentre al 45’ è magistrale il tiro forte e angolato di Nives che non lascia scampo al portiere ionico. Il Brindisi va così al riposo sul punteggio di 1-0.

Il Taranto si ripresenta in campo con uno spregiudicato 4-2-4: fuori Mastromonaco, dentro Serafino. La truppa di Laterza ristabilisce immediatamente la parità: ingenuità di Nives su Falcone, ne consegue un evidente penalty che Nicholas Rizzo, al minuto 53’, realizza. I rossoblù sono rinvigoriti al 62’ la ribaltano: tiro di Tissone dal limite, sulla traiettoria c’è Diaz che, dinanzi a Pizzolato, lo fredda per l’1-2. I padroni di casa sono in netta difficoltà e al 72’ il Taranto sfiora il tris ancora con Diaz ben imbeccato da Matute. Il terzo gol, però, è nell’aria e giunge all’80’: punizione al centro, Pizzolato incerto nell’uscita e Guastamacchia, di testa, realizza la sua prima rete stagionale. A due minuti dal termine va vicino al gol anche Serafino, ma la difesa di casa si disimpegna bene, anche se con affanno. Padin, al primo dei cinque minuti di recupero, ci prova da posizione ravvicinata, ma Ciezkowski smanaccia. Non c’è più tempo: il Taranto vince a Brindisi e allunga (per il momento) in vetta.

Nel turno del giovedì santo, il Brindisi sarà ospite del Molfetta, mentre il Taranto ospiterà il Gravina.

BRINDISI – TARANTO 1-3

BRINDISI (4-2-3-1): Pizzolato 5,5; Nives 6 (37′ st Dario sv), Panebianco 5,5, Suhs 6, Boccadamo 6; Bottari 6 (25′ pt Rotulo), Iaia 6; Palumbo 6 (40′ st Maglie sv), Botta 6 (12′ st Buglia 6), Calemme 6 (33′ st Padin 6); Gomes Forbes 6,5. A disp.: Lacirignola, Dario, Monteleone, Sicignano, Pizzolla. All.: De Luca 5,5.

TARANTO (4-2-3-1): Ciezkowski 6,5; Boccia 6, Silvestri 6,5, Guastamacchia 7, Ferrara 6,5; Marsili 6, Tissone 6,5 (22′ st Matute 6,5); Mastromonaco 5 (1′ st Serafino 6), N.Rizzo 6,5, Falcone 7 (40′ st Diaby sv); Diaz 6 (48′ st Corvino sv). A disp.: Zagari, Shehu, Marrazzo, Versienti, Tigri. All.: Laterza 7.

ARBITRO: Luongo di Napoli 6,5. Assistenti: Gambino e Pelosi.

MARCATORI: 45′ pt Nives (B), 8′ st Rizzo (T) su rig, 17′ st Diaz (T), 35′ st Guastamacchia (T).

Ammoniti: Laterza (T) al 35′ pt dalla panchina, Tissone (T) al 36′ pt, Iaia (B) al 41′ pt.

NOTE: gara disputata a porte chiuse in ottemperanza delle misure anti covid-19. AngoIi: 1-7. Rec.: 2′ pt., 5′ st.

Comments are closed.