SUCCESSO PER I PICCOLI ATTORI DEL MARIA PIA DI SAVOIA

Un Musical nel Musical a San Giorgio Jonico

749
di LAURA MILANO

Un Musical nel Musical. Una delle rappresentazioni più famose al mondo, portata in scena dal  brio e dalla spontaneità dei piccoli “attori” delle classi 5^ A e 5^ B del primo circolo didattico Maria Pia di Savoia di San Giorgio Jonico.

“Indesiderati a Notre Dame” è il musical con cui gli alunni delle due classi hanno concluso il  percorso nella scuola primaria. L’anfiteatro comunale Romeo Leo di San Giorgio Jonico gremito ed entusiasta, nella serata di giovedì 13 giugno per la performance di “attori non professionisti” che hanno dato vita ai personaggi dello spettacolo musicale tratto dal  romanzo omonimo di Victor Hugo. I piccoli artisti hanno mostrato tanta grinta ed una notevole capacità di gestire “gli imprevisti della diretta”.  L’arcidiacono Frollo, il capitano delle guardie Febo, la bella Esmeralda, Fiordaliso, Quasimodo, il corpo di ballo e sullo sfondo la cattedrale, protagonista ed al contempo spettatrice delle vicende. Tutto, ha incantato il pubblico dei presenti che non ha esitato ad esprimere il proprio gradimento. Le coreografie sono state curate dal maestro Carlo Bugatti (Étoile Forum per Danzatori S. Giorgio J.) Danza, teatro, musica e costumi  in un lavoro realizzato da ragazzi di soli 10 anni, sensibilizzati dal corpo docente ad uno temi più delicati del nostro vivere quotidiano: l’accoglienza. “Noi siamo gli stranieri” e “Cerchiamo asilo”  si ascolta in uno dei brani del musical. “Facciamo un po’ di pulizia” e “Sono clandestini ” è la risposta di chi, anche nella rappresentazione, come sovente accade nella realtà, non accetta la diversità. “La diversità abita nel cuore della stupidità – recita Fiordaliso rivolgendosi al pubblico-  Febo, ti prego, aiuta quell’uomo e salva quella donna coraggiosa! Basta con soprusi ed ingiustizie! Ascoltiamo il  cuore e la sua umanità” . Il suo messaggio arriva davvero, dritto al cuore del pubblico. “Quanti, ancora oggi sono gli indesiderati? – recita sul finale il poeta Pierre Gringoire -Quanti, i clandestini sul palcoscenico del mondo?”

Un lungo e caloroso applauso alle classi 5A e 5B ed un grande augurio per il loro futuro di adulti sensibili ed aperti al prossimo hanno concluso la serata.

Comments are closed.