STATALE GALLIPOLI-LEUCA, PAGLIARO (MRS) CHIEDE LA MESSA IN SICUREZZA

Il capogruppo de "La Puglia Domani" in Consiglio Regionale dopo l'ultimo incidente

108
Qui di seguito una nota del consigliere regionale Paolo Pagliaro, capogruppo La Puglia Domani e Presidente MRS
“Dopo l’ennesima vittima registrata nell’impatto frontale tra un’auto e un mezzo pesante, torno a sollecitare l’intervento delle istituzioni per l’ammodernamento della statale 274 Gallipoli-Leuca, la famigerata strada della morte. Il Governo, nazionale e regionale, non può continuare ad ignorare la pericolosità di quest’arteria, la cui carreggiata da Taviano in poi si riduce a due corsie. Percorrere quella strada è un vero incubo, perché è illuminata male e la segnaletica è occultata dalla vegetazione.
A giugno scorso ho presentato una mozione per impegnare la Giunta Emiliano a chiedere l’adeguamento e la messa in sicurezza della statale 274, bussando alle porte di Anas e Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti perché vengano progettate le opere necessarie e reperiti i fondi che servono ad ampliare l’intero tracciato a quattro corsie, rimuovendo i punti di criticità e installando i guard-rail laddove mancano. La mozione non è ancora stata portata in discussione in Consiglio regionale, ed ora chiedo che le si dia priorità nella prossima seduta utile.
La statale 274 è una delle strade di collegamento principali del Salento, anche dal punto di vista turistico, visto che collega Gallipoli a Leuca. Quindi metterla in sicurezza è un’urgenza assoluta, e si devono reperire subito le risorse necessarie per porre rimedio a decenni di incuria e abbandono. Per il Salento questa è una delle priorità, visto che si rischia la vita ogni giorno, e non certo l’autostrada Bari-Lecce che ha il solo scopo di alleggerire il traffico sulla tangenziale di Bari e di cui non sappiamo davvero che farcene. Siamo stufi del miope baricentrismo del Governo regionale, che continua ad anteporre gli interessi dell’area metropolitana barese ai bisogni degli altri territori, urgenti e indifferibili come l’ammodernamento della 274”.

Comments are closed.