STALKER INSISTEVA CON L’EX MOGLIE, ARRESTATO

CONTINUAVA "A PRESSARLA" IN TUTTI I MODI NONOSTANTE LE VARIE DENUNCE

143

Il personale della Commissariato di Grottaglie ha eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di un 35enne, già sottoposto al regime degli arresti domiciliari che, inosservante delle prescrizioni imposte dalla sua misura cautelare, ha continuato imperterrito a molestare la sua ex moglie con il preciso scopo di farle ritirare le numerose denunce sporte per violenza familiare e stalking.

Lo stalker era già stato arrestato dai poliziotti del Commissariato lo scorso 19 febbraio per i continui maltrattamenti in famiglia e soprattutto verso della sua ex moglie.

Il 35enne, dopo aver ottenuto gli arresti domiciliari, ha continuato nei suoi atteggiamenti persecutori.

Dopo un periodo di calma apparente durante i quali la donna aveva ripreso la sua vita quotidiana, sicura di aver superato il brutto momento, lo stalker ha ripreso a pubblicare dei “post” sui più comuni social network e ad inviarle messaggi privati sul suo cellulare, tutti di natura minacciosa, facendo in tal modo ripiombare la donna in un vero e proprio stato d’ansia nel timore dell’incolumità personale dei suoi anziani genitori e della loro figlia neonata, tanto da non farla più uscire di casa per paura di rincontrare il suo ex marito.

Pertanto, in considerazione degli ultimi eventi denunciati dalla vittima, i poliziotti del Commissariato, su disposizione dell’Autorità Competente, hanno rintracciato l’uomo presso il suo domicilio dove era agli arresti domiciliari e lo hanno arrestato per poi accompagnarlo presso la Casa Circondariale di Trani.

Comments are closed.