STABILIZZATI 70 LAVORATORI PULIZIE PELLEGRINI

LA SODDISFAZIONE DELLA UIL TARANTO

107

L’azienda Pellegrini Spa che opera nell’ambito delle pulizie aveva chiuso un contratto con l’ex Ilva di Taranto nel 2021 basato su 1 turno lavorativo. Causa Covid, però, ha dovuto garantire la sua prestazione anche nei restanti 2 turni lavorativi all’interno di uffici, spogliatoi e mense. Lavorando quindi su 24 ore e non più su 8 la Pellegrini Spa aveva ritenuto necessario dotarsi di altro personale lavorativo straordinario assumendo i nuovi operatori con contratto a tempo determinato.

“Il percorso che come UILTuCS abbiamo avviato con la Pellegrini  – si legge in una nota – è stato denso di relazioni e incontri, silenziosi e incessanti, al fine di garantire ai circa 70 nuovi operatori una sorta di stabilità professionale e occupazionale. Il lavoro è stato in concerto con la UILM di Taranto, a cui va l’apprezzamento per la loro determinazione, mettendo in campo tutte le relazioni sindacali per raggiungere un obiettivo non facile, quando cassaintegrazione e licenziamenti sono ormai le parole chiave nelle crisi industriali.
Con coerenza e pazienza, senza mai apparire, abbiamo cominciato il lavoro più complicato e difficile.
Abbiamo, dapprima, convinto la Pellegrini a mantenere gli stessi lavoratori in continuità con i contratti a tempo determinato per non disperdere le professionalità. Adesso, a partire da gennaio 2023, con la stabilizzazione dei contratti a tempo indeterminato, grazie agli accordi di prossimità, abbiamo contribuito a garantire a questi 70 lavoratori, a queste 70 famiglie, tranquillità e futuro.

Un lavoro messo in campo da tutta la UIL che ogni giorno è tra i lavoratori, tra le persone, aumentando la propria credibilità e il consenso. Grazie a questa azione possiamo dire che non ci sono cose impossibili. Per la UILTuCS l’etica non si dichiara ma si pratica!”

Comments are closed.