SERIE C: BEFFE PER VIRTUS E TARANTO, PARI FOGGIA, BLITZ DEL BARI A CATANIA

I rossoblù di mister Laterza castigati da Piovaccari al 95!

148

Due sconfitte, un pari e una vittoria nella domenica calcistica delle pugliesi di serie C. Due sconfitte beffa per Taranto e Virtus Francavilla, pari-beffa anche per il Foggia di Zeman, vittoria importante per il Bari a Catania.

QUI TARANTO

Arriva la prima sconfitta in campionato per il Taranto, che si arrende di fronte alla Paganese perdendo per 2-1. I campani hanno chiuso il primo tempo in vantaggio con la rete di Firenze ma i rossoblù hanno riequilibrato la gara con Saraniti al 54′. Nel finale la compagine ionica cerca il vantaggio ma si fa sorprendere in contropiede: al 95′ Piovaccari viene lasciato solo al limite dell’area e sigla la rete del 2-1.

QUI FRANCAVILLA FONTANA

La Virtus Francavilla a Messina deve fare a meno non soltanto di Franco, ma anche di Pierno e Tulissi, che finiscono in tribuna per problemi fisici. La prima chance del match è per i giallorossi che al quarto si rendono pericolosi con un colpo di testa che ha trovato la pronta risposta di Nobile, bravo a respingere in calcio d’angolo. Dieci minuti dopo arriva la reazione della Virtus Francavilla: lancio lungo per Maiorino che si defila un po’ troppo, ma calcia comunque bene beccando soltanto l’esterno della rete. È il Messina a tenere in mano le chiavi del gioco e al 18esimo si affaccia pericolosamente nella retroguardia biancazzura: Sarzi Puttini arriva sul fondo e mette un pallone che attraversa tutta l’area senza trovare nessuna maglia giallorossa, ma sulla respinta arriva un tiro che Nobile para con qualche difficoltà centralmente, sulla ribattuta bravo Enyan che da terra sparecchia l’area di rigore. La Virtus Francavilla prova timidamente ad affacciarsi in avanti e ci prova al 29esimo con Tchetchoua che dal limite calcia bene, ma il suo tiro è smorzato e quindi facile presa di Lewandowski. Il portiere del Messina, però, si supera qualche minuto dopo, quando un lungo lancio trova Maiorino, che a tu per tu calcia bene ma trova la superlativa risposta del portiere giallorosso, che salva il risultato. Il Messina non resta a guardare e prova a ferire la Virtus nel finale del primo tempo, quando al 41esimo Adorante calcia bene trovando l’opposizione di Nobile.

Nella ripresa i biancazzurri partono subito molto bene quando al 50esimo Miceli pesca in profondità Enyan che si trova a tu per tu con Lewandowski, ancora una volta bravissimo a respingere con i piedi. Tre minuti dopo Maiorino dalla sinistra crossa per Caporale che di testa non trova lo specchio della porta. Nonostante l’aggressività della Virtus Francavilla, è il Messina a passare in vantaggio al 56esimo: Morelli da destra trova il solo Vukusic che calcia bene e batte Nobile per il gol che vale l’1-0. La Virtus non ci sta e al 68esimo si rende pericolossima: Prezioso nel tentativo di calciare in porta trova Ventola che aggancia bene e calcia in porta trovando il palo pieno. A tredici dalla fine, poi, i biancazzurri restano in dieci uomini, con Tchetchoua che si becca il secondo ingenuo giallo del match e viene espulso. In dieci uomini diventa tutto più complicato, il Messina gestisce bene il match senza rischiare nulla, se non un brivido in pieno recupero con Ventola che ci prova di testa, ma trova l’opposizione dell’attento Lewandowski. Finisce così al “Franco Scoglio”: il Messina vince di misura ed interrompe la striscia di risultati positivi della Virtus Francavilla in campionato.

QUI FOGGIA

Occasione sprecata per il Foggia che si fa raggiungere nei minuti finali da un buon Latina.

Nel primo tempo sono stati i padroni di casa a condurre il gioco per venticinque minuti, sfiorando la rete nei secondi iniziali in due occasioni. Ma al primo tentativo è stato il Foggia a passare in vantaggio: al 28’ un cross morbido di Gallo ha trovato la testa di Ferrante ed il gol del momentaneo 0-1.

Nella ripresa però, nonostante due pali, il Foggia è lentamente uscito fuori dal campo fino a farsi riacciuffare negli ultimi minuti: un fallo in area di Martino (poi espulso) ha consentito il pareggio su calcio di rigore di Tessiore.

QUI BARI

Blitz del Bari a Catania: vittoria proprio allo scadere, al 94′, grazie ad una rete di Simeri che ha approfittato di un errore difensivo dei sicialiani.

Il Bari era andato in vantaggio al 52′ con Terranova, quindi il pari di Moro al 71′. Alla fine la vittoria che fa balzare i “galletti” in vetta alla classifica in attesa di Monopoli-Alvellino in programma domani, 20-9-2021.

 

Comments are closed.