SCOPERTO SITO SMALTIMENTO ILLECITO RIFIUTI DALLA FORESTALE

VICINO ALLA ZONA DEL PARCO DELLE GRAVINE

128

Nell’ambito di una mirata campagna di controlli disposta dal Comando Regione Carabinieri Forestale “Puglia”, tesa ad individuare siti potenzialmente inquinati e discariche abusive, i militari della Stazione Carabinieri Forestale di Laterza hanno individuato un sito di smaltimento illecito di rifiuti speciali, anche pericolosi, costituiti da materiale proveniente da demolizione edile, componenti plastiche e metalliche di autovetture, rifiuti solidi urbani e R.A.E.E. (Rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche) per un quantitativo stimato in oltre 5 metri cubi. Il tutto è stato smaltito all’interno di un’area boscata costituita da Macchia mediterranea.

Inoltre, ad aggravare il comportamento incivile ed illecito, l’area deturpata è connotata da una grande valenza ambientale ed ecosistemica poiché rientra nel perimetro dell’area naturale protetta “Parco Naturale Regionale – Terra delle Gravine”, nonché in Zona di Protezione Speciale (ZPS) e nella Zona Speciale di Conservazione (ZSC). Queste due ultime peculiarità fanno sì che l’area ricada nella rete di aree protette denominata “Rete Natura 2000”, comprendente i siti di importanza Comunitaria tutelati per la protezione della flora e della fauna ivi presenti.

Le modalità operative, i quantitativi e la tipologia dei rifiuti scaricati fanno presupporre che gli autori del reato siano titolari di imprese o responsabili di enti che eseguono abusivamente lavori edili o di riparazione automezzi, liberandosi dei rifiuti in maniera illecita.

L’accertamento dei militari costituisce soltanto l’incipit di una più complessa attività d’indagine che, sulla scorta degli indizi rilevati e degli ulteriori accertamenti in corso, cercherà di risalire in tempi brevi agli autori di un reato connotato dal disprezzo dell’ambiente e di tutti i benefici che lo stesso garantisce all’umanità.

Comments are closed.