SANGUE SULLE STRADE A MASSAFRA E TALSANO: 2 MORTI. UN ARRESTO

Auto contro un muretto nella frazione, pedone travolto a Massafra

600

Due incidenti mortali nel giro di 24 ore in provincia di Taranto.

In viale Unità d’Italia, nella frazione di Talsano, è morto il 55enne Lino Albano, il quale viaggiava a bordo di una Seat. Ibiza.

Su questo incidente stradale si sono registrati sviluppi. Ecco la nota della Polizia di Stato.

La Polizia Stradale di Taranto ha arrestato per omicidio stradale un 50enne per omicidio stradale.

Verso le ore 3 della notte appena trascorso, la pattuglia del Distaccamento Polizia Stradale di Manduria, già impegnata nei servizi di prevenzione degli incidenti stradali, è intervenuta sull’incidente stradale che ha visto coinvolta una Seat Ibiza, con a bordo tre persone.

Da una prima ricostruzione dell’evento infortunistico, che verrà approfondito nei prossimi giorni, il conducente della Seat, mentre percorreva un tratto rettilineo di Viale Unità d’Italia nel senso di marcia di Taranto, ha perso il controllo dell’auto, impattando un’altra vettura ferma sul lato destro, dove erano presenti la conducente ed altri tre passeggeri impegnati a scendere dal veicolo.

Dopo il primo urto di forte entità, la Seat finiva la corsa più avanti contro un muro sempre sul lato destro.

Il passeggero della Seat, di 55 anni è deceduto sul posto a causa del forte impatto, mentre il conducente, l’altro passeggero e due dei passeggeri del veicolo fermo sul ciglio della strada sono stati trasportati di urgenza al Pronto Soccorso di Taranto, ottenendo una prognosi di massimo 40 giorni.

Dai primi esami clinici, si è accertato che il conducente della Seat, responsabile dell’incidente, era alla guida sotto l’effetto di alcool con il tasso superiore di 02,00 g/l, a fronte di un minimo consentito di 0,50 f/l.

Dopo quanto accertato, il conducente è stato arrestato per omicidio stradale presso l’Ospedale SS. Annunziata dove è attualmente ricoverato.

A Massafra, sempre per cause e dinamica da dettagliare, è morto un pedone di 89 anni, Michele Montemurro, investito ieri sera da una Opel Corsa in via Santa Caterina. L’uomo stava attraversando la strada per recarsi, assieme a sua cognata e a un’amica di quest’utima, a conferire indumenti in appositi contenitori. Travolto dall’auto, alla cui guida era un imprenditore locale di 79 anni  l’anziano è morto sul colpo. Ferita una delle due donne, W. Z., cognata dela vittima. Sul posto, i carabinieri della locale Compagnia.

In entrami i casi al lavoro i sanitari del “118”.

Comments are closed.