ROLEX FALSI DEL MARESCIALLO, LA MARINA PRENDE LE DISTANZE

Il caso è stato sollevato da una nota trasmissione televisiva

842

In relazione a quanto denunciato da una nota trasmissione televisiva il 14 aprile, riguardo alla vendita di orologi “Rolex” contraffatti da parte di un sedicente maresciallo della Marina Militare, i preposti uffici di Forza Armata, sulla scorta delle immagini televisive trasmesse, hanno individuato nella figura del sedicente maresciallo un graduato da tempo in aspettativa per motivi sanitari.

Nei confronti di questi, il Comandante di Corpo competente ha proceduto alla tempestiva comunicazione alle Autorità Giudiziarie (militari e ordinarie) per i reati ipotizzabili nella condotta del militare. Sono in corso, altresì, le valutazioni finalizzate all’applicazione dei provvedimenti disciplinari del caso.

La Marina, del tutto estranea alla condotta privata del militare, nel condannare fermamente l’attività posta in essere dallo stesso, conferma il pieno sostegno all’azione della Magistratura e riafferma come siffatti comportamenti danneggino, in primo luogo, l’immagine della Forza armata, degli uomini e delle donne che svolgono con onore, dignità e sacrificio il proprio dovere in servizio. Pertanto, al verificarsi delle necessarie condizioni, non esiterà a costituirsi parte civile negli eventuali discendenti procedimenti penali.

Comments are closed.