REVOCATI I 35 LICENZIAMENTI DA “AXIST”, AZIENDA DELL’INDOTTO “LEONARDO”

La Fiom: "Sarà avviato l'utilizzo di ammortizzatori straordinari"

172

Axist, azienda dell’indotto aeronautico, “ha revocato la procedura di licenziamento precedentemente avviata per i 35 lavoratori in forza presso lo stabilimento “Leonardo” di Grottaglie”. Lo afferma la Fiom Cgil, con Giuseppe Romano e Pasquale Caniglia, aggiungendo che “Axist, così come le altre aziende dell’indotto presenti nel sito, avvierà l’utilizzo di ammortizzatori straordinari”, ovvero cassa integrazione in alternativa ai licenziamenti. “Riteniamo positiva e sensata tale decisione – dice la Fiom Cgil – con la piena consapevolezza però che, ad oggi, rappresenta una “soluzione tampone” per i lavoratori impattati e che in pratica rinvia il problema di un anno”.
Per i metalmeccanici Cgil, “il 2023, difatti, si prospetta, dal punto di vista produttivo, verosimilmente uguale all’anno in corso, e non vorremmo dunque ritrovarci ad affrontare altri tipi di discussioni una volta terminato anche il periodo di cassa straordinaria”. La Fiom ritiene “non più rinviabile un confronto con la “Leonardo” per definire il futuro dell’indotto e come intende salvaguardare in modo strutturale, così come previsto dall’accordo nazionale di divisione, l’occupazione di tutta la filiera all’interno del perimetro del sito tarantino”. (AGI)

Comments are closed.