RENDICONTO DI GESTIONE 2017, CONSIGLIERI PENTASTELLATI SI RIVOLGONO AL PREFETTO

Francesco Nevoli e Massimo Battista: “La mancata approvazione comporta una serie di conseguenze negative per il Comune, considerato strutturalmente deficitario”

908

Poiché il rendiconto di gestione 2017 non è stato approvato entro il 30 aprile, così come stabilito dalla legge, i Consiglieri Comunali del MoVimento 5 Stelle si sono rivolti questa mattina al Prefetto affinché diffidi formalmente il Consiglio Comunale a provvedere entro un termine perentorio, decorso il quale sarà avviata la procedura di scioglimento dell’Organo. Già due giorni fa il Collegio dei Revisori ha formalmente segnalato il mancato completamento della procedura di riaccertamento ordinario dei residui attivi e passivi al 31.12.2017, che è un atto propedeutico alla predisposizione del rendiconto 2017.

A questo proposito, i Revisori hanno evidenziato che la mancata approvazione del rendiconto comporta una serie di conseguenze negative per il Comune, che viene considerato strutturalmente deficitario. Francesco Nevoli e Massimo Battista nella nota al Prefetto hanno stigmatizzato che l’attuale Consiglio Comunale, insediatosi da meno di dieci mesi, ha approvato ben oltre i termini previsti dalla legge tutti i documenti contabili di sua competenza, ossia tanto il conto economico e lo stato patrimoniale del rendiconto della gestione per l’esercizio finanziario 2016 ed il bilancio consolidato del medesimo esercizio, quanto il bilancio di previsione 2018-2020.

Comments are closed.