PERRINI: “NOMINE ASL, TUTTI UOMINI. E LE DONNE?”

L'INTERROGATIVO DEL CONSIGLIERE REGIONALE DI FRATELLI D'ITALIA

214

“Sei ASL pugliesi, alle quali se ne dovrebbe aggiungere due nuove, e poi le due attuali Aziende Ospedaliere, alle quali se ne dovrebbero aggiungere altre due. Nei giorni scorsi sono circolati i nomi dei futuri direttori generali. Tutti uomini, come i predecessori. E allora mi chiedo: ma l’Agenda di Genere, il documento approvato dalla Giunta nel settembre scorso, precisamente cosa vuol’essere? Un’enunciazione di belle parole al femminile, dove assessore diventa assessora, dove, insomma, basta la vocale A per far sentire a posto le coscienze del centrosinistra pugliese?
“E allora è evidente che le donne sono per questa maggioranza di centrosinistra alla Regione un argomento da salotto, da convegni e parole, mai vera sostanza. Per questo auspico che le future nomine di direttore sanitario e di direttore amministrativo, che dovranno lavorare al fianco del direttore generale, siano per la maggior parte donne. Ce ne sono tantissime capaci e con curricula più importante di tanti uomini che vengono scelti con altri criteri.”

Così il consigliere regionale di Fratelli d’Italia, Renato Perrini.

Comments are closed.