PALIO DEI PROPRIETARI E TRIS PER UN RICCO LUNEDI’ DI TROTTO AL “PAOLO VI”

Di scena la selezione regionale. Pronostici per Zinfandel

149

Ultimo appuntamento del mese con il trotto all’ippodromo Paolo Sesto, lunedì 29 novembre con inizio alle ore 14.30.

Saranno sette le corse in programma, tra le quali spicca la quarta, in partenza alle 16.00, valevole come selezione regionale del Palio nazionale dei proprietari, e la settima, alle ore 17.30, abbinata alla Tris/Quartè/Quintè.

Per quanto riguarda il Palio dei proprietari saranno undici i concorrenti al via, disposti su due nastri sui 2020/40 metri, che cercheranno i due pass disponibili per accedere alla finale che sarà disputata nel mese di dicembre.

I favori del pronostico spettano allo specialista Zinfandel, che già lo scorso anno conquistò il posto nella finale di Bologna. L’allievo di Romano Tamburrano è solitamente svelto nella giravolta, pertanto non dovrebbe faticare molto ad annullare i venti metri di penalità. Tra l’altro il figlio di Zinzan Brooke Tur attraversa un ottimo momento di forma, pertanto ci sono tutti i presupposti per correre da protagonista.

Gli avversari principali sono al suo stesso nastro, e sono Urlo Di Poggio, che farà coppia con Carmen Gelo, e Zio Robi Spritz, ancora una volta interpretato dal suo gentleman proprietario Federico Rescio.

Urlo Di Poggio viene da un piazzamento marginale, prestazione dalla quale ci si poteva attendere qualcosa in più. Con i nastri ha già vinto in categorie simili, ed anche in questa occasione potrebbe ben figurare.

Zio Robi Spritz ha vinto in identico schema un centrale a Foggia lo scorso mese, però con svolgimento tattico ideale visto che andò subito al comando, gestì nel migliore dei modi tatticamente e si salvò al fotofinish dal serrate esterno di Zaffiro Fb. Questa volta sarà obbligato a subire gli eventi, però se ripete le ultime due performance può inserirsi nella lotta che conta.

Allo start troviamo Trouble, con Francesco Tortorella, reduce da due prestazioni super. Soprattutto l’ultima nella quale non ha vinto solo di una narice, ma mettendo assieme un percorso esterno di alto livello. Il suo handicap, in questa circostanza, potrebbe essere rappresentato da un avvio solitamente poco speedy tra gli elastici, ma ciò non dovrebbe comportare grossi problemi.

Sempre al primo nastro ci sono gli specialisti Scandalo Font, l’altro finalista dello scorso anni, ma che ha una forma da ritrovare; Araca Azul, che con i nastri si trova benissimo, ma affronta impegno difficile; e Tower Di Poggio, svelta a mettersi in azione e con ultima prestazione positiva.

Per quanto concerne, invece, gli altri penalizzati, tutto è legato allo schema. Zar Nicolai Erre potenzialmente non è lontano da quelli già citati, ma in questo schema ha manifestato problemi a Foggia; Akab Wise As ed Artico Jet hanno avuto una crescita esponenziale negli ultimi mesi, ma a pari nastri con Zinfandel ed Urlo Di Poggio sembrano un po’ penalizzati.

I NOSTRI FAVORITI: prima 3-4-5, seconda 1-3-9, terza 1-8-3, quarta 9-8-3, quinta 2-3-9, sesta 6-1-7, settima 3-12-4.

Omar Tufano

Comments are closed.