MOMENTACCIO VIRTUS FRANCAVILLA, PERDE ANCORA

BEFFA IN TRASFERTA AL 92' CONTRO LA JUVE STABIA

261

Terza sconfitta in campionato per la Virtus Francavilla: dopo il 2-2 di mercoledì contro la Vibonese, termina 2-1 a Castellammare di Stabia contro la Juve Stabia di Padalino. In gol Ekuban tra i biancazzurri, il primo tra i professionisti e con la maglia del club pugliese; nel finale Garattoni ristabilisce il punteggio in parità all’80’ e al 92′ Romero firma il sorpasso. Da segnalare anche l’infortunio di Perez al 39′, pesantissimo in virtù dell’assenza anche del compagno di reparto Vazquez.

PRIMO TEMPO. Al 3’ Perez, di testa, mette i brividi a Tomei, che respinge sul primo palo. Poco dopo ci prova anche Franco, che prende la mira da fuori: il suo tentativo termina distante dalla porta avversaria. Al 13’ Scaccabarozzi recupera palla sulla trequarti e di esterno tenta di sorprendere da oltre 25 metri Crispino, palla alta. Al 17’ Delvino perde palla e Cernigoi ne approfitta: la punta calcia dalla media distanza e scalda per la prima volta i guantoni di Crispino. Anche Fantacci prende la mira qualche istante dopo, ma dalla distanza trova ancora la strada sbarrata da Crispino. Sul ribaltamento di fronte va al tiro Castorani, in fiducia, ma senza inquadrare lo specchio della porta. Al 29’ azione tutta di prima, che porta Caporale alla conclusione: Tomei fa suo il pallone. Dieci minuti dopo fuori Perez per infortunio, dentro Ekuban. Al 44’ colpo di testa di Romero verso il primo palo, sfera tra le braccia di Crispino.

LA RIPRESA. Nella ripresa la Virtus Francavilla sblocca l’incontro: al 50’ ci pensa Ekuban: sugli sviluppi di un corner, torre in area e il classe 2000, tutto solo, non può sbagliare. Al 54’ Mastropietro, con un pallonetto, sfiora il bis: il suo pallonetto termina fuori di un soffio. Capovolgimento di fronte e Sparandeo ferma con un fallo da ultimo uomo Cernigoi: rosso per il difensore e punizione dal limite, non sfruttata dalle Vespe. Al 66’ si rivede in campo Pambianchi oltre un anno dopo ed è subito decisivo in copertura. Nei minuti finali la squadra di Trocini alza il muro e la Juve Stabia ci sbatte sopra fino all’80’, fino al gol di Garattoni: mischia nell’area dopo una serie di batti e ribatti, il terzino destro si ritrova il pallone tra i piedi e batte Crispino. Al 92′ pallone apparentemente innocuo in area, sul quale si fionda Romero che fa 2-1.

Comments are closed.