MIGRANTI FUGGITI DALL’HOTSPOT DI TARANTO

L'allarme della parlamentare Lucaselli e del segretario del MOSAP, Conestà

808

Oltre 20 migranti giunti nei giorni scorsi da Lampedusa sono fuggiti ieri sera dall’Hotspot di Taranto, dove erano in attesa di essere inviati in altri centri dopo l’identificazione. Lo confermano all’Ansa fonti della Questura di Taranto. Altri ospiti sono stati invece bloccati dalla Polizia nonostante il tentativo di allontanarsi dalla struttura, che si trova nella zona portuale.
Le ricerche dei migranti fuggiti finora hanno dato esito negativo.

L’allarne era stato lanciato dalla parlamentare di Fratelli d’Italia Ylenia Lucaselli che proprio la scorsa settimana, senza successo, aveva tentato di visitare l’hotspot.

Sull’argomento interviene Fabio Conestà, Segretario Generale del Movimento Sindacale Autonomo di Polizia (MOSAP).

«La deputata di Fratelli d’Italia Ylenja Lucaselli ha denunciato l’allontanamento di circa 30 ospiti dall’hotspot di Taranto. Non conosciamo le intenzioni, né le condizioni di salute di queste persone che potrebbero aggirarsi indisturbate in città o zone limitrofe, compromettendo la sicurezza dei cittadini. Si tratta di una situazione insostenibile e che necessita di un’azione urgente». A dichiararlo è Fabio Conestà, segretario generale del Movimento Sindacale Autonomo di Polizia (MOSAP).

«Le forze dell’ordine stanno facendo un lavoro immenso che, purtroppo – spiega Conestà – viene reso vano da infauste scelte messe in campo dal Governo in tema di accoglienza. Il nostro appello lo rivolgiamo al Ministro Lamorgese e al Capo della Polizia Gabrielli, affinché sia massima l’attenzione sugli sbarchi e soprattutto per quanto riguarda cintura sanitaria. Dopo mesi di lockdown che ci ha costretti a multare anche chi prendeva una boccata d’aria – conclude -, non possiamo permetterci un altro blocco e il diffondersi dei contagi a causa di chi non vuole saperne di rispettare le regole con il benestare del Governo».

Comments are closed.