MEDITA, IL GRANDE RITORNO DI ACHILLE LAURO

DOMANI SERA IL CONCERTO DEL POPOLARE ARTISTA

88

Diciotto concerti, diciotto volte Orchestra della Magna Grecia, per diciotto “sold out” in tutta Italia. E’ il tour estivo di Achille Lauro, ospite del MediTa venerdì 9 settembre alle 21.15, insieme con la formazione di cinquanta elementi diretta dal Maestro Piero Romano, direttore artistico del festival realizzato con il Comune di Taranto e in programma da tre anni nello scenario suggestivo della Rotonda del Lungomare di Taranto. L’ICO insieme con l’icona della musica italiana, per ricongiungersi dopo diciotto concerti in lungo e largo per l’Italia, in un tour che ha raccolto consensi ovunque, riempiendo piazze e anfiteatri: da Milano a Marostica, da Roma a Taormina, da Napoli a Firenze, passando per Bellinzona, Siena, Lecce e altre accoglienti località estive.

E’ il terzo anno che Achille Lauro è il sicuro attrattore del MediTa, una delle star che richiamano il pubblico delle grandi occasioni. Come in questo appuntamento con il Festival del Mediterraneo, che si avvia verso un altro “tutto esaurito”. Anche in questa occasione, l’Orchestra della Magna Grecia, composta da cinquanta elementi, insieme con la band dell’artista, sarà diretta dal Maestro Piero Romano.

Il MediTa, si diceva, è un progetto realizzato dall’Orchestra della Magna Grecia e dal Comune di Taranto, in collaborazione con Regione Puglia, Puglia Promozione, Ministero della Cultura e #Weareinpuglia. Prezioso il contributo di istituti e attività del territorio, come Banca BCC San Marzano di San Giuseppe, Teleperformance, Ninfole Caffè, Varvaglione Vini, Five Motors, Kyma Mobilità e Programma Sviluppo. Prossimi appuntamenti al MediTa, sempre sulla Rotonda del Lungomare: sabato 10 settembre alle 21.15, la divertentissima Orchestra Mancina, un evento fortemente voluto dall’Amministrazione comunale (ingresso gratuito, fino ad esaurimento posti a sedere); domenica 11 settembre, sempre alle 21.15, altra stella di statura internazionale: Malika Ayane, la cantante cui sarà assegnato il “Premio Due Mari” (Amii Stewart ed Edoardo Bennato i premiati delle due scorse edizioni) istituito dalla BCC San Marzano di San Giuseppe. A consegnarle il prestigioso riconoscimento, il presidente della stessa BCC, Emanuele di Palma.

Achille Lauro, artista e personalità tra le più interessanti del panorama italiano, da simbolo della scena street urban diventa un’icona della musica, dello spettacolo e della moda. Un’identità inconfondibile e cucita addosso, trasforma i racconti di una Roma, a tratti “pasoliniana”, in una vera e propria carriera.

 

Con quattro album in studio (“Achille Idol Immortale”, “Dio c’è”, “Ragazzi Madre” e “Pour l’Amour”). Oltre cento date nel 2018, portano l’artista a concludere questo percorso sull’imponente palco del Circo Massimo a Roma.
Il 2019 è l’anno di Achille Lauro, celebrato come personaggio rivelazione della Sessantanovesima edizione del Festival di Sanremo. Pubblica il suo primo libro “Sono io Amleto” (Rizzoli). A partire dall’album “1969” intraprende un percorso di ricerca musicale ed interpretativa, apparizioni iconiche che sinteticamente si possono riassumere dal “Cowboy Dorato” del concerto del Primo maggio a Roma, al “Nuovo Casanova Romantico” firmato Gucci, al Festival di Venezia.

Partecipa alla Settantesima edizione del Festival di Sanremo con il brano “Me ne frego”, certificato Disco D’Oro. Viene nominato Direttore Creativo di Elektra Records/Warner Music Italy, diventando il primo artista in Italia ad avere un ruolo creativo in una music company multinazionale. Partecipa alla Settantaduesima edizione del Festival di Sanremo, non prima di aver pubblicato il brano “Domenica”. A febbraio vince “Una voce per San Marino” (“Stripper”), una vittoria che gli assicura la partecipazione all’Eurovision Song Contest 2022 a Torino.

In estate Achille Lauro tiene un tour di successo. Condivide il palco con i componenti della sua band e l’Orchestra della Magna Grecia diretta dal Maestro Piero Romano. Ogni sera, in diretta, opere d’arte generativa NFT. Un’operazione che consiste nella generazione tramite reti neurali di opere d’arte “sound-reactive” che arrivano direttamente agli occhi degli spettatori tramite i ledwall on-stage.

Sconti a pioggia grazie al MediTa nei negozi di Taranto fino all’11 settembre. Con i biglietti dei concerti del MediTa, sconto del 10% nei negozi associati a Federmoda; con i titoli di acquisto nei negozi Federmoda, sconto del 10% sui biglietti d’ingresso ai concerti del MediTa. Inoltre, sempre fino a domenica 11 settembre, presentando un biglietto MediTa, sconto del 50% sull’ingresso nei lidi Yachting Club e La Spiaggetta.

Info: Orchestra Magna Grecia, via Giovinazzi 28 a Taranto (3929199935). Sito: orchestramagnagrecia.it

Comments are closed.