MEDICINA A TARANTO, SI ACCELERA L’ITER. VERTICE CON TURCO

Due opzioni per la sede. Presto nuovo incontro nell'ambito del "Cis"

277

“Abbiamo ancora da definire alcuni dettagli, ecco perché ho sollecitato l’incontro di oggi; dobbiamo anticipare tutti i possibili ritardi dovuti all’emergenza sanitaria che stiamo vivendo e che sta rallentando il Paese. La settimana prossima torneremo a riunirci nella cornice degli incontri tecnici del Contratto Istituzionale di Sviluppo”. Così il Sottosegretario alla Programmazione Economica con delega alla programmazione economica e agli investimenti, Sen. Mario Turco al termine dell’incontro che si è tenuto oggi – 3-4-2020 -in Prefettura per discutere del futuro insediamento del Corso di Laurea in medicina e Chirurgia a Taranto e della sede scelta nelle passate conferenze di servizi ovvero l’ex sede della Banca d’Italia. Presenti il Prefetto, il responsabile unico del contratto del Cis Taranto, il Sindaco del Comune di Taranto, i rappresentanti dell’Università di Bari, Asl di Taranto, Investitalia, Banca d’Italia.

“Abbiamo necessità di condividere anche l’eventuale Piano B, qualora ci fossero dei ritardi nell’acquisto della ex sede della Banca d’Italia e nella sua ristrutturazione. Se la nuova sede non dovesse essere pronta per settembre, eventualmente inizieremo il primo semestre presso la Cittadella della Carità per poi continuare il secondo semestre nella sede indicata e ristrutturata”.

Comments are closed.