MALTRATTAVA EX MOGLIE E FIGLIO, ARRESTATO DAI CARABINIERI

NEI GUAI UN 59ENNE

136

I Carabinieri della Compagnia di Taranto hanno arrestato, in flagranza di reato, un 59enne, presunto responsabile di atti persecutori e lesioni personali, nei confronti della ex moglie e del figlio.

Nella notte di ieri, l’uomo, che era già stato destinatario di un Ammonimento a seguito di una precedente segnalazione della vittima, avrebbe aggredito la ex moglie ed il figlio, dopo esser andato nella loro abitazione di Leporano. Nell’appartamento, a seguito di un litigio nato per futili motivi, l’uomo avrebbe colpito la donna ed il giovane, procurandogli delle lesioni.

La donna sarebbe, poi, riuscita a contattare il 112, per richiedere l’intervento dei militari dell’Arma, che, giunti poco dopo sul posto, hanno proceduto all’arresto del 49enne, facendo giungere anche personale sanitario, per le cure del caso.

Del reato commesso e sulla scorta degli elementi raccolti, è stata data immediata comunicazione al magistrato di turno della Procura della Repubblica jonica, che ha disposto, fatta sempre salva la sua presunzione di innocenza sino a condanna definitiva, che l’arrestato fosse condotto presso la sua abitazione, agli arresti domiciliari.

È bene ricordare che le vittime di tali reati possono chiamare il numero telefonico 1522 (help line violenza e stalking), gratuito ed attivo 24 h su 24. In ogni caso, ci si può rivolgere al 112 per chiedere un intervento di emergenza, oppure recarsi alla Stazione dei Carabinieri più vicina, per presentare denuncia. Si sconsiglia, poi, a seguito della fine di una relazione sentimentale caratterizzata da una certa conflittualità, di accettare inviti per “incontri chiarificatori” o comunque per richieste di appuntamento.

Comments are closed.