L’ASIA ESTREMA DI GAETANO APPESO

Viaggio su sentieri inesplorati dai turisti

618

di SILVIA RUGGIERO

Nel chiostro del Museo Diocesano è stato presentato il libro di Gaetano Appeso, “Asia estrema”.
Un affascinante viaggio verso culture diverse dove la storia e la geografia si fondono con le storie intime degli uomini e delle donne del luogo.
Viaggio su sentieri inesplorati dai turisti, in un cammino verso l’autenticità dei luoghi e del sentire umano. Là dove ogni riferimento linguistico e culturale svanisce, dove anche le costellazioni conosciute non possono guidare i passi. Posti dove puoi contare solo sull’umanità che è dentro di te per entrare in contatto con l’umanità dell’altro per ritrovare la via di casa. Appeso si mostra a noi con i sui diari di viaggio e ci propone un modo alternativo di guardare il mondo, da vicino, piano piano, in punta di piedi tra i sentieri appena accennati dello scorrere della vita, senza pregiudizi, senza itinerari già stabiliti ma pronto a cogliere la luce che ogni giorno quel viaggio gli offre.
E così, con le immagini di posti sconosciuti ai più, con il suo racconto emozionato e sincero ha fatto “sentire” ai presenti ciò che ha sentito lui nell’altra parte del mondo. Ed è stata un’esperienza unica, come i suoi viaggi e i suoi splendidi libri.

Comments are closed.