L’ARBITRO FERMA LA VIRTUS FRANCAVILLA

Rigori e contestazioni: la gara finisce 2-1 per i padroni di casa

516

Se contro la Reggina vi era un po’ di amarezza per come è stato subito il gol dai granata, nel match del Massimino contro il Catania, invece, ci sarà sicuramente tanta rabbia per com’è andata la partita: rigore assai dubbio per i ragazzi di mister Camplone, rigore non dato invece per un fallo netto su Gigliotti ad inizio ripresa. Oltre al danno? La beffa, con mister Bruno Trocini espulso per proteste. Alla fine termina 2-1 per il Catania, con gli imperiali che però hanno da salvare l’ottima prestazione messa in atto al Massimino.

L’impatto alla gara della Virtus Francavilla è più che positivo, con l’asse Vazquez-Perez che ha provato sin da subito a rendersi pericoloso nelle retrovie della formazione etnea: al nono minuto subito pericolosa la formazione di mister Bruno Trocini: Gigliotti dialoga molto bene con Vazquez, con quest’ultimo che incrocia bene ma viene fermato dalla buona difesa etnea in calcio d’angolo. Al 16esimo è ancora la Virtus Francavilla a rendersi pericolosa: bello il pallone tra le linee di Gigliotti che taglia la difesa e arriva a Vazquez che, però, strozza il pallone spedendolo sul fondo. Il pressing della Virtus Francavilla si fa sentire e al 26esimo gli imperiali trovano il gol del vantaggio: sugli sviluppi di un calcio d’angolo dalla sinistra, Perez tocca quanto basta il pallone con la testa, spedendolo in fondo al sacco per il vantaggio degli imperiali. Al 39esimo arriva però il pareggio del Catania: Welbeck cade a terra dopo un contrasto con Tiritiello, assegnando un discutibile calcio di rigore: dal dischetto ci va capitan Lodi che spiazza Costa mettendo a segno il gol del pareggio. Il Massimino si infiamma e il Catania ci crede: al 41esimo capitan Lodi lancia una palla tagliata per Di Piazza che prova con un tocco sotto a superare Costa che, però, è bravo a murare l’attaccante ex Lecce, neutralizzando il suo tiro in due tempi.

Nella ripresa c’è subito un intervento dubbio: al 54esimo Gigliotti viene abbracciato ed atterrato irregolarmente da Silvestri in area di rigore: per l’arbitro però non c’è nessuna irregolarità e lascia giocare. Dubbia la decisione dell’arbitro che, qualche minuto più tardi decide anche di espellere mister Bruno Trocini ed un altro componente dello staff biancazzurro per proteste. Il pressing della formazione di casa si fa sentire ed al 63esimo arriva il vantaggio degli etnei: Sarno lascia partire un buon sinistro dal limite dell’area, che il portiere Costa non riesce a trattenere, col pallone che si insacca alle sue spalle. In pieno recupero la Virtus ha una grandissima occasione per pareggiare il match: Albertini si inunea bene in area di rigore mette in mezzo la sfera dove, dopo una serie di batti e ribatti, c’è Zenuni che però fallisce un rigore in movimento spedendo il pallone in curva. (da TuttoCalcioPuglia)

Catania-Virtus Francavilla Calcio 2-1
Reti:
 39’pt rig. Lodi, 18’st Sarno (CA) 26’pt Perez (VF)

Catania: Furlan, Silvestri, Welbeck, Sarno (38’st Catania), Di Molfetta (19’st Mazzarani), Di Piazza (39’st Curiale), Lodi, Saporetti, Pinto (28’st Marchese), Dall’Oglio (28’st Llama), Calapai. A disp: Martinez, Noce, Mbende, Bucolo, Biondi, Biagianti, Rossetti. All. Camplone

Virtus Francavilla Calcio: Costa, Perez, Sparandeo (18’st Nunzella), Tchetchoua (24’st Mastropietro), Caporale, Delvino (36’st Pino), Gigliotti (35’st Puntoriere), Zenuni, Tiritiello, Albertini, Vazquez (35’st Baclet). A disp: Sottoriva, De Luca, Calcagno, Marino, Marozzi. All. Trocini

Arbitro: Alessandro Di Graci di Como (Pietro Lattanzi di Milano-Alessandro Maninetti di Lovere)

Note: Ammoniti: Saporetti (CA) Tchetchoua, Tiritiello, Delvino, Gigliotti, Puntoriere (VF)

Recupero: 0’pt, 6’st

Comments are closed.