LA GUARDIA COSTIERA SALVA IN MARE UN CUCCIOLO E LO RICONSEGNA ALLA PADRONA

ALLERTATI GRAZIE AL SERVIZIO 1530

99

Singolare intervento di salvataggio operato nella tarda mattinata di dalla Guardia costiera di Taranto: i militari della Capitaneria di porto jonica sono stati allertati da una segnalazione giunta tramite il servizio 1530 per recare soccorso… ad un cane.

L’animale era stato, infatti, avvistato da alcuni cittadini sulla scogliera frangiflutti del porto mercantile di Taranto, in prossimità del fanale verde.

Immediata la risposta dell’Autorità marittima tarantina, che ha impiegato per il recupero il gommone GC 276, il cui equipaggio ha raggiunto il luogo della segnalazione in pochi minuti.

Più difficile è stato vincere la diffidenza dell’animale, un cane di piccola taglia munito di collare e medaglietta di riconoscimento, che solo dopo quasi un’ora di inviti si è, infine, convinto a scendere dagli scogli e a farsi recuperare dai militari.

E mentre già si stavano contattando le autorità veterinarie per gli atti del caso e per l’eventuale affidamento dell’animale alle competenti strutture comunali, la Sala operativa riusciva fortunatamente a rintracciare la proprietaria della bestiola, comunicandole di averla ritrovata e disponendo per la sua restituzione.

La vicenda si è quindi conclusa positivamente, con un’emozionata ragazza che è rientrata in possesso del suo animale da compagnia e ha manifestato tutta la sua gratitudine al personale della Guardia costiera per il proprio tempestivo e per il felice esito della vicenda.

Comments are closed.