IN PUGLIA TRIAGE TELEFONICO PRIMA DI ANDARE DAL MEDICO O DAL PEDIATRA

Le nuove direttive della Regione per ridurre il contagio

199

La Regione Puglia fornisce nuove indicazioni sull’accesso ai medici e agli ambulatori a causa dell’emergenza Coronavirus.

In questa fase, al fine di evitare concentrazioni dell’utenza negli ambulatori dedicati di Assistenza Primaria, di Pediatria di libera scelta, della Continuità Assistenziale e degli SCAP, che potrebbero accelerare i processi di contagio, è stato privilegiato un approccio cautelativo nelle richieste di domande di salute, scongiurando gli accessi diretti agli studi ed attivando prioritariamente un contatto telefonico, che comporta obbligatoriamente la compilazione di una scheda di triage telefonico, da parte del medico interpellato. Limitatamente alla fase emergenziale, è stato concordato e convenuto con i Medici di Medicina Generale ed i Pediatri Libera Scelta, in sede di rianimazione cardio respiratoria  congiunta, che l’attività ambulatoriale per la Continuità assistenziale e per gli Servizi Consulenza Ambulatoriale Pediatrica, pur rispettando gli orari di apertura previsti degli accordi integrativi regionali, non sono da considerarsi ad accesso diretto, ma presuppongono un triage telefonico o citofonico, con l’obbligo della compilazione della scheda ” triage telefonico” e del rispetto delle procedure ivi richiamate.

Comments are closed.