IL SENATORE VITALI SUI PRESIDI DELL’ESERCITO NEL BRINDISINO

"Andranno tutelate le zone dove forze dell'ordine e militari non sono sufficienti"

627

Qui di seguito una nota del senatore Luigi Vitali.

“Alcuni cittadini mi hanno raggiunto telefonicamente per chiedermi conferma del fatto che Francavilla sarebbe stata presidiata dall’Esercito.

Poichè sto seguendo, con la necessaria riservatezza e senza la spasmodica ricerca di like, la congiuntura sanitaria ed economica della nostra provincia in generale e di Francavilla in particolare, ho pensato che mi fosse sfuggito qualcosa.

Ho attivato i miei contatti col governo centrale e con i suoi rappresentanti periferici della nostra provincia ed ho verificato che la notizia, così come diffusa, è destituita di fondamento.

A Brindisi è collocato un presidio di circa 70 militari che, ad oggi, è utilizzato per il CPR e per potenziare il controllo del territorio di quella città in ausilio alle Forze di Polizia.

S.E. il Prefetto, sollecitato dalla deputazione locale, ha richiesto al competente Ministero l’ampliamento di tale contingente per estenderne la presenza su tutto il territorio provinciale a cominciare, e non è il caso di Francavilla, da quei Comuni dove è minima la presenza di Forze dell’Ordine.

Se mai vi sarà questo ampliamento non è escluso che possa aversi la presenza di miliari anche nella nostra Città ma saltuariamente, temporaneamente e sempre in ausilio alle Forze di Polizia. Tutto qui.

Spiace dover constatare, e lo dico senza polemica alcuna, che si forniscono alla popolazione notizie inesatte e, sopratutto, prendere atto del fatto che la civica Amministrazione trascuri di interloquire con il sottoscritto che, pur nella diversità dell’appartenenza politica, ha sempre mostrato grande disponibilità nell’esclusivo interesse del territorio. Ma, purtroppo, si tratta dell’ennesima dimostrazione dell’analfabetismo istituzionale di chi oggi ha l’onore di guidare questa Città più per demeriti altrui che per meriti propri”.

Comments are closed.