IL CONSIGLIO COMUNALE APPROVA LA DIFFERENZIATA

Dall'1 ottobre si comincia con Borgo e Città Vecchia

906

È stato adottato dal Consiglio Comunale il piano di avvio della raccolta differenziata porta a porta nell’intero territorio cittadino. Il primo della sua storia.. Sul punto, la soddisfazione del Sindaco Melucci: “siamo soddisfatti per il lancio di questo ulteriore processo, che renderà più moderna e decorosa la nostra città. Ci vorrà un po’ di pazienza e la collaborazione dei cittadini, che non mancheremo di informare e formare adeguatamente, ma il risultato sarà la vittoria di tutti, non ultimo sarà un saltò evolutivo per Amiu SpA”.

“Dispiace constatare – interviene il Vicesindaco ed Assessore alle Società Partecipate Paolo Castronovi – che alcune forze di minoranza non abbiano colto il senso di questo provvedimento, si siano arroccate in questo caso su posizioni strumentali e abbiano votato contro il piano, muovendo ogni genere di ingenerosa e vuota polemica nei confronti dell’Amministrazione Comunale, del Dirigente della Direzione Ambiente, del management della Società Partecipata e persino dello studio di consulenza al quale è stato commissionato il piano in questione.

Eppure, come sempre, il Sindaco aveva dato ampia disponibilità di revisione e di adattamento in corso d’opera alle esigenze di cittadini e gruppi di interesse,
garantendo l’invarianza dei costi. E quella disponibilità permane tutt’ora e nonostante certe ingiurie personali ascoltate alla seduta odierna. Ma Taranto non può più attendere per atteggiamenti leziosi e motivazioni politiche.”

Dal primo di ottobre inizierà il servizio nei quartieri Borgo e Città Vecchia, come riferito a seguito di una campagna sul tema, e saranno previsti momenti di verifica tecnica trimestrale. Dopo il primo esercizio annuale e secondo il raggiungimento di specifici obiettivi di raccolta differenziata e di risparmio sui conferimenti in discarica, inoltre, l’Amministrazione Comunale potrà operare l’eventuale alleggerimento delle aliquote TARI per tutte le categorie di contribuenti.

Comments are closed.