HAPPYCASA BRINDISI, BEFFA D’ESORDIO

VINCE L'HAPOEL 85-87

171

Happy Casa Brindisi cede in casa nel match di esordio della seconda fase a gironi Basketball Champions League. Al PalaPentassuglia gli israeliani di Holon si prendono una preziosa vittoria dopo un match tirato, combattuto e battagliato fino all’ultimo secondo di gara. Tra espulsi (Krubally e McGee), falli tecnici, sportellate e dissapori finali è una vera partita da Champions, decisa al fotofinish. La scadente percentuale ai liberi (17/27) e le troppe palle perse (21) condannano la squadra di coach Vitucci allo stop casalingo. La coppia azzurra Gaspardo (15 punti) e Visconti (11 punti) non basta alla Happy Casa; il duo Johnson-Harris da 17 punti a testa trascina la squadra ospite alla vittoria.

 

Holon parte subito forte nelle prime azioni dell’incontro con un break di 20-10 dopo i primi 5 minuti di gioco. Con pazienza la squadra biancoazzurra accetta ogni cambio difensivo e punisce offensivamente per ridurre il gap accumulato sul 25-26 di fine primo quarto. McGee comincia a prendere confidenza con il tiro da tre punti infilando tre triple consecutive toccando quota 11 punti nella prima parte di gara. Krubally si mette in evidenzia sotto canestro lottando come al suo solito da vero uomo squadra. Capitan Zanelli accusa un dolore al ginocchio al 19’ che lo costringe a finire anzitempo la sua partita ed è Visconti a prendersi la responsabilità di infilare le due triple del 50-46 sul finire del primo tempo.

Al rientro dagli spogliatoi la Happy Casa alza vertiginosamente l’intensità ma l’Hapoel rimane aggrappata al match grazie ai punti del proprio leader CJ Harris (67-66 al 30’). L’animo si riscalda nel quarto e decisivo quarto: Krubally e McGee vengono espulsi dopo un doppio fallo tecnico fischiato al 32’. Hapoel sfrutta l’occasione e mette la freccia sul 68-73; Happy Casa risponde con la forza dei nervi necessaria per ribaltare nuovamente l’inerzia della partita. Visconti risponde presente quando chiamato in causa, Gaspardo aumenta i giri. Finale in volata: Misgav impatta a un minuto dalla fine, Bell raccoglie il rimbalzo sul suo errore per il +2, Pnini mette la bomba del 85-86 a 19” dal termine. Il tentativo di tiro in penetrazione di Thompson viene beffato dal ferro e l’Hapoel può festeggiare il colpo esterno.

 

Domenica 7 marzo anticipo a mezzogiorno di campionato per la Happy Casa sul campo della Fortitudo Bologna. Si ritorna in clima playoffs BCL martedì 9 sempre al PalaPentassuglia contro il club turco del Pinar Karsiyaka.

IL TABELLINO

HAPPY CASA BRINDISI-HAPOEL UNET-CREDIT HOLON: 85-87 (25-26, 50-46, 67-66, 85-87)

 

HAPPY CASA BRINDISI: Bostic 8 (3/4, 0/1, 4 r.), Krubally 3 (1/1, 3 r.), Zanelli 3 (1/1 da 3, 1 r,), Visconti 11 (0/1, 3/4, 5 r.), Gaspardo 15 (3/3, 2/2, 5 r.), Thompson 5 (2/5, 0/2, 4 r.), Cattapan ne, Udom 6 (1/1, 1/2, 1 r.), Bell 9 (3/5, 1/5, 5 r.), Perkins 10 (3/7, 0/1, 6 r.), Willis 12 (4/4, 6 r.), Motta ne. All.: Vitucci.

 

HAPOEL UNET-CREDIT HOLON: Workman 3 (1/2, 0/1, 2 r.), Johnson 17 (5/8, 1/5, 8 r.), Zach ne, Bourdillon 5 (1/2, 1/6, 1 r.), Brandwein ne, Pnini 11 (1/1, 2/6, 2 r.), Harris 17 (4/6, 2/6, 1 r.), De Zeeuw 9 (1/3, 2/6, 6 r.), Ohayon ne, McGee 13 (2/3, 3/4, 1 r.), Misgav 12 (4/5, 2 r.), Fogleman ne. All.: Dedas.

 

ARBITRI: Antonio CONDE (SPA) – Georgios POURSANIDIS (GRE) – Luis CASTILLO (SPA).

NOTE – Tiri liberi: Brindisi 17/27, Holon 18/23. Perc. tiro: Brindisi 30/53 (8/18 da tre, ro 7, rd 35), Holon 30/64 (11/34 da tre, ro 4, rd 20).

Comments are closed.