FRANCAVILLA FONTANA: IL PREFETTO SOSPENDE IL CONSIGLIERE LUIGI GALIANO

Coinvolto nell'inchiesta sulla frode alle compagnie assicurative

502

Era finito in carcere perché accusato di essere a capo di una presunta associazione per delinquere finalizzata alla frode delle compagnie assicurative. Nel corso dell’ultimo consiglio comunale, il presidente dell’assise Domenico Attanasi ha dato lettura della sospensione dalla carica di consigliere comunale firmata dal Prefetto di Brindisi Carolina Bellantoni per Luigi Galiano, avvocato ed ex vicesindaco di Francavilla Fontana, e che siede tra i banchi dell’opposizione come capogruppo di Francavilla Popolare.

Dal carcere ai domiciliari

Galiano, dopo quasi un mese di carcere, aveva ottenuto gli arresti domiciliari, tornando a casa. Da lì, qualcuno, forse, si aspettava le sue dimissioni. Così, però, non è stato. Ci ha pensato il prefetto ad intervenire, sospendendo il noto politico dalla carica di consigliere ai sensi della Legge Severino.

La sospensione di Galiano ha effetti immediati sulla funzione del consiglio Comunale, modificando il numero legale per sedute di assise e commissioni. La sospensione di Galiano, ovviamente, non ha nulla a che fare con le accuse mosse dalla Procura di Brindisi – per altro estranee ai ruoli politici e amministrativi ricoperti dall’avvocato – , ma con la misura cautelare cui è attualmente sottoposto. Una volta riottenuta la libertà, Galiano riacquisterebbe, con ogni probabilità, anche il suo posto nell’assise cittadina che, al momento, resta, per così dire, congelato.

Comments are closed.