FERRAGOSTO, 300 CARABINIERI PER I CONTROLLI

IL BILANCIO DELL'ATTIVITA' DELLA SETTIMANA

85

Nei giorni dal 14 al 21 agosto, il Comando Provinciale dei Carabinieri di Taranto ha disposto un serie di servizi straordinari di controllo del territorio.

Tale attività, con l’impiego di circa 300 militari in servizio presso le cinque Compagnie Carabinieri della provincia, attraverso un’incisiva e costante azione preventiva e repressiva, è stata volta ad impedire varie forme di illegalità.

L’obiettivo è stato quello di garantire ai residenti e ai turisti dei giorni di festa sicuri, attraverso servizi espletati soprattutto nelle località ricadenti lungo la fascia costiera, luogo di maggior concentrazione di turisti, di giovani, e sede di numerosi locali di intrattenimento dove si riversa la “movida” soprattutto durante le ore notturne.

I controlli erano mirati soprattutto ad incentivare il rispetto delle norme che regolano la circolazione stradale, verificando le condizioni psico-fisiche dei conducenti specie per quanto riguarda l’abuso di sostanze alcoliche, che in questi particolari giorni dell’anno sono fonte di incremento degli incidenti stradali, soprattutto tra i più giovani.

Su tale fronte, sono stati effettuati numerosi posti di controllo con l’utilizzo di etilometri, durante i quali sono stati controllati complessivamente 3.366 persone e 2.368 veicoli, ed in tale contesto 6 persone sono state denunciate in stato di libertà per guida in stato di ebbrezza alcolica, mentre in totale 202 sono state le contravvenzioni redatte a carico di utenti della strada nell’arco di tutto il servizio.

Per quanto riguarda invece i controlli sul traffico di sostanze stupefacenti, nell’ambito della contestuale attività di polizia giudiziaria svolta dai militari durante i pattugliamenti, sono stati arrestati:

–      un 22enne di Manduria che, sottoposto ad una perquisizione personale dai Carabinieri della Sezione Operativa della Compagnia di Manduria, è stato trovato in possesso di 86 gr. di hashish, di un bilancino di precisione, di un coltello e di € 530,00 suddivisi in banconote di vario taglio e sottoposti a sequestro in quanto ritenuti provento dell’attività di spaccio. La successiva perquisizione domiciliare consentiva, altresì, di rinvenire 3 petardi del tipo proibito del peso di circa 26 gr cadauno. Quanto rinvenuto è stato sottoposto a sequestro mentre il prevenuto, dopo le formalità di rito, su disposizione dell’A.G. è stato sottoposto agli arresti domiciliari;

–      un 48enne e un 42enne tarantini che, a seguito di un servizio di osservazione ed alla successiva perquisizione di un circolo ricreativo da parte dei Carabinieri della Sezione Operativa della Compagnia di Taranto, con il supporto di una unità cinofila antidroga della Guardia di Finanza di Taranto, sono stati sorpresi con 60 dosi di cocaina del peso complessivo di 15 gr., e di € 3.500,00 suddivisi in banconote di vario taglio sottoposti a sequestro in quanto ritenuti provento dell’attività di spaccio. Il 48enne, su disposizione dell’A.G. è stato sottoposto tradotto presso la Casa Circondariale jonica, mentre il 42enne è stato sottoposto agli arresti domiciliari;

–      un 24enne tarantino che, sottoposto ad una perquisizione personale dai Carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Taranto, è stato trovato in possesso di 26 dosi di cocaina per un peso complessivo di 15 gr., di 3 gr. di hashish e di € 1.070,00 suddivisi in banconote di vario taglio e sottoposti a sequestro in quanto ritenuti provento dell’attività di spaccio. Quanto rinvenuto è stato sottoposto a sequestro mentre il 24enne, dopo le formalità di rito, su disposizione dell’A.G. è stato tradotto presso la locale Casa Circondariale;

–      un 24enne di Monteparano, già agli arresti domiciliari per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, che a seguito di perquisizione domiciliare da parte dei militari della Stazione di San Giorgio Jonico, con l’ausilio del Nucleo Cinofili dei Carabinieri di Modugno, è stato trovato in possesso di 35,22 gr di hashish, 3,76 gr. di marijuana e un bilancino di precisione. Il medesimo è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Taranto.

Durante gli stessi servizi, altre 4 persone sono state denunciate in stato di libertà alla Procura di Taranto sempre per detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio, mentre 41 assuntori sono stati segnalati alla locale Prefettura, con complessivi recuperi di gr. 37,5 di cocaina, gr. 4 di eroina, gr. 29,79 di hashish, gr. 49 di marijuana e gr. 13 di droghe sintetiche, tutti sottoposti a sequestro.

Altri due arresti poi hanno riguardato:

–      un 37enne di Taranto, affidato in prova ai servizi sociali presso una Comunità Terapeutica di Martina Franca, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere per inosservanza delle prescrizioni impostegli. Il medesimo è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Taranto.

–      un 43enne di Avetrana, per violazione degli obblighi di assistenza familiare, minaccia e percosse, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare. Il medesimo è stato tradotto presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari.

In totale sono stati 29 i soggetti denunciati in stato di libertà alla Procura di Taranto, tra cui 4 per truffa, 2 per porto di armi ed oggetti atti ad offendere, 1 per violazione alle prescrizioni della sorveglianza speciale di P.S. e 1 per furto di energia elettrica.

Inoltre sono stati effettuati una serie di controlli a 107 esercizi pubblici, anche con l’ausilio di personale del Nucleo Carabinieri Ispettorato del Lavoro, in alcuni casi elevando sanzioni in corso di quantificazione per inosservanze varie.

L’impegno straordinario dell’Arma ionica continuerà anche nei prossimi giorni, durante gli ultimi periodi di presenza di residenti e turisti nelle località di villeggiatura della provincia.

Comments are closed.