E’ MORTO FRATE MARCELLINO, L’ULTIMO DEI FRATI ASSISTENTE DI PADRE PIO IN VITA

Un'intera vita al servizio del Santo di San Giovanni Rotondo

506

È morto oggi a 91 anni Marcellino Iasenzaniro, l’ultimo dei frati che ha deposto come testimone davanti al Tribunale ecclesiastico diocesano nella Causa di beatificazione e canonizzazione di Padre Pio. Lo rende noto Stefano Campanella, responsabile dell’emittente Tele Radio Padre Pio.

Nato il 13 giugno 1930 a Casacalenda (Campobasso), frate Marcellino era ancora uno studente di Teologia quando conobbe Padre Pio nel 1952. Fu inviato a San Giovanni Rotondo per la gestione della corrispondenza in lingua italiana e vi rimase per due mesi. Vi tornò nel 1955 e, infine, dal 26 aprile al 26 settembre 1965 come addetto alle lettere in lingua inglese e come assistente personale. Dai suoi ricordi, annotati su un diario, sono nati quattro libri: “Il Padre” (in tre volumi), 

“Padre Pio. Profilo di un Santo” (in due volumi), “Padre Pio parla della Madonna” e “La Madonna nella vita di Padre Pio”.
Era entrato in convento a 16 anni, legandosi temporaneamente all’Ordine dei Frati Minori Cappuccini il 16 settembre 1947.
Dopo l’ordinazione sacerdotale il 21 febbraio 1954, conseguì a Roma la licenza in Teologia e, successivamente andò a Milano, laureandosi in Lettere all’Università Cattolica del Sacro Cuore.
I funerali di frate Marcellino si svolgeranno domani, martedì, alle ore 11: 30 e saranno trasmessi in diretta su Padre Pio Tv.
(ANSA).

Comments are closed.