DROGA TRA I BANCHI DEL MERCATO, DUE ARRESTI

L'OPERAZIONE DEI FALCHI DELLA SQUADRA MOBILE

144

La Polizia di Stato ha arrestato in flagranza di reato due soggetti, uno di 49 anni ritenuto presunto responsabile del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, detenzione illegale di arma e ricettazione, ed un 33enne ritenuto presunto responsabile del reato di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio, ognuno dei due con condotte differenti e non in concorso tra loro.

Durante lo svolgimento di servizi volti all’individuazione ed al contrasto del fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti, dopo un’attenta attività info-investigativa, i Falchi della Squadra Mobile hanno raccolto elementi utili a ritenere che, all’interno di un mercato ortofrutticolo cittadino, fosse stata avviata una fiorente attività di spaccio.

Nei servizi di monitoraggio del luogo, infatti, gli investigatori hanno notato alcuni giovani, noti assuntori si sostanze stupefacenti, confabulare all’interno del mercato con un altro giovane, anche lui già noto alle Forze dell’Ordine per reati inerenti l’attività di spaccio di droga.

Durante i medesimi appostamenti, i poliziotti hanno individuato anche un altro individuo, il cui compito consisteva nel “vigilare”, durante le ore serali e notturne, l’area mercatale che, durante il suo “turno di servizio”, veniva avvicinato da noti assuntori.

La perquisizione personale ha dato gli esiti sperati. Nel borsello indossato dal 49enne, gli agenti hanno rinvenuto un involucro di cellophane termosaldato contenente 8 dosi di cocaina dal peso complessivo di circa 2,5 grammi; un secondo involucro di cellophane termosaldato contenente altre 8 dosi di cocaina dal peso complessivo di circa 2 grammi; un bilancino di precisione, perfettamente funzionante ed altri due involucri di cellophane contenenti rispettivamente 0,20 grammi di cocaina e 0,40 grammi di hashish.

Oltre a questo, nel borsello sono stai rinvenuti due mazzi di chiavi uno relativo ad un’abitazione e l’altro all’auto con la quale era giunto al mercato.

All’interno dell’auto erano nascosti una busta di cellophane contenete cocaina per un peso complessivo lordo di circa 30 grammi; un bilancino di precisione; una pistola semi automatica con matricola abrasa completa di caricatore rifornito con otto cartucce ed ulteriori 20 cartucce all’interno di una scatola di cartone, mentre nell’abitazione sono state rinvenute ulteriori 2 cartucce.

Anche la perquisizione del 33enne ha avuto esiti positivi. Vicino al bancone in cui era stato visto chinarsi, è stato rinvenuto un pacchetto di sigarette contenente 5 tocchetti di hashish del peso di circa 9 grammi, mentre presso la sua abitazione sono stati rinvenuti una panetta di hashish del peso di circa 26 grammi, la somma di 1630 euro, un bilancino di precisione, uno smartphone e materiale per il confezionamento delle dosi.

Tutto il materiale rinvenuto è stato sequestrato e, trasmessi gli atti all’Autorità Giudiziaria competente, entrambi gli uomini sono stati arrestati.

Per gli indagati vige la presunzione d’innocenza fino a sentenza definitiva.

Comments are closed.