DROGA, 16 ARRESTI FRA MASSAFRA, STATTE, PALAGIANO E TARANTO. TUTTI I NOMI

Operazione "The Transporter" dei carabinieri

7.104

Una vasta operazione antidroga dei carabinieri di Taranto ha portato all’esecuzione, in vari comuni della provincia jonica, ovvero Massafra, Palagiano  e Statte, nonché a Taranto, ad un’ordinanza applicativa di misure cautelari restrittive, emesse dal GIP di Taranto, nei confronti di 16 soggetti, 13 da condurre in carcere e 3 da sottoporre agli arresti domiciliari. Alle operazioni hanno concorso militari del Comando Provinciale di Taranto, nonché unità antidroga del Nucleo CC Cinofili di Modugno (Bari) ed un velivolo ad ala rotante del 6° Elinucleo CC di Bari Palese, per un totale di circa 80 militari.

LE INDAGINI

Le indagini che si sono avvalse di intercettazioni telefoniche e ambientali hanno preso il via nel 2018, dopo l’incendio a Palagiano dell’auto di uno degli indagati, Mario Infante, di Palagiano, che avrebbe tentato di assumere una posizione di rilievo nello spaccio di stupefacenti. Anche armi nella vicenda, gli inquirenti hanno inoltre accertato la cessione di una pistola ed il tentativo di acquisto di un fucile, armi che sarebbero servite per sollecitare il pagamento della droga. Il presunto sodalizio si sarebbe rifornito a Taranto, a tal proposito i Carabinieri hanno individuato i presunti corrieri che avrebbero svolto un ruolo importante, da qui il nome dell’operazione “The Transporter”.

L’indagine, riferisce una nota stampa dell’Arma, “ha consentito di svelare che le attività delittuose ruotavano attorno alla figura apicale di MELE Tito, 22enne, massafrese, che avvalendosi di una fitta rete di fidati pushers, si approvvigionava di droga nella città di Taranto per poi rivenderla al dettaglio nei Comuni di Massafra, Palagiano, Palagianello e Statte, riscuotendo dalla vendita lucrosi guadagni”.

GLI ARRESTATI O DESTINATARI DELL’ORDINANZA DI CUSTODIA CAUTELARE EMESSA DAL GIP CAROLI

Cristian Gatti,27 anni, di Massafra. Pasquale Carelli, 28 anni, di Massafra; Francesco Martucci; 33 anni; di Massafra; Marco Vinci, 21 anni, di Massafra; Tito Meli, 33 anni, di Massafra; Piero Parisi,22 anni, detto “Trumbone”, di Massafra; Vito Silvestri, 51 anni, di Massafra;Gianfranco Recchia,26 anni, di Massafra; Francesco Presta, 25 anni, di Taranto;Battista Pellegrini, detto “Massimo”, 41 anni, di Taranto;Cataldo Sebastio,detto “U Ciondl”, di Taranto, 23 anni; Giuseppe Imparato, detto “Peppe Topolino”, di Taranto, residente a Statte, 41 anni; Francesco Scarnera, 25 anni, di Taranto.

Ai domiciliari

Mario Infante, detto “Tatta”, 35 anni, nato a Mottola e residente a Palagiano.

Cosimo Caldaralo, 51 anni, di Massafra.

Angelo Carpignano, 30 anni, nato a Mottola, residente a Palagianello.

Nel collegio di difesa gli avvocati  Salvatore Maggio, Gaetano Vitale,Pasquale Blasi, Marino Galeandro.

Comments are closed.