DISFATTA VIRTUS A CASERTA: QUATTRO GOL E SQUADRA SENZ’ANIMA

Il Francavilla subisce un'altra sconfitta e ora attende in casa la capolista Ternana

217

Una disfatta quella che si è concretizzata al Pinto di Caserta: la Virtus Francavilla torna in Puglia senza punti e con quattro gol incassati, tutti nel primo tempo.

Una Virtus Francavilla in piena emergenza a Caserta ritrova Marino al centro della difesa, con Delvino e Pambianchi accanto. In avanti, invece, spazio a Maiorino e Adorante. Che sia una partita da dimenticare si capisce già dopo pochi minuti, dopo appena dieci minuti la Casertana passa in vantaggio: splendido l’assist di Matese dal limite dell’area di rigore che di tacco innesca Cuppone, forse partito con un attimo di anticipo, ma che è lesto ad infilare Costa con la punta e fare 1-0 per i campani. Dopo nove minuti arriva la risposta dei biancazzurri: Castorani lancia in avanti Adorante che da pochi passi non riesce a trovare il gol, con la difesa casertana che si copre bene. Alla mezz’ora però arriva il raddoppio dei padroni di casa: contropiede micidiale dei campani con Rosso che serve Cuppone, bravissimo al limite dell’area a disegnare un tiro a giro perfetto e imprendibile per Costa, firmando il 2-0 per la Casertana. I padroni di casa non si accontentano e continuano a pressare: al 37esimo vanno vicinissimi al tris, ma Rosso si divora un gol fatto da pochi metri sparando alto. Il gol però arriverà qualche minuto più tardi, quando Giannotti entra in contatto con Turchetta e l’arbitro assegna il calcio di rigore. Dal dischetto si presenta lo stesso Turchetta che non sbaglia e spiazza Costa per il gol che vale il tris. La Virtus Francavilla è completamente nel pallone e persino l’esperto Marino sbaglia un passaggio micidiale, regalando la sfera a Turchetta, che da pochi passi batte ancora l’incolpevole Costa, firmando il 4-0 e la tripletta personale.

Nel secondo tempo succede poco quanto nulla: al 55esimo succede di tutto in area, con una carambola incredibile e la palla che sbatte sul palo per ben due volte senza mai entrare. Al 69esimo un’altra occasione per gli imperiali di andare in gol: Giannotti lancia Castorani a tu per tu con Avella, ma il numero 6 biancazzurro si fa ipnotizzare e spara addosso al portiere campano. Succede poco quanto nulla poi. La Casertana si limita ad amministrare e la Virtus Francavilla non riesce a sfondare. Termina così al Pinto: la Casertana cala il poker contro una Virtus Francavilla – sottolinea tuttocalciopuglia.com – mai in partita.

E domenica al “Giovanni Paolo II” arriva la capolista Ternana……………..

Comments are closed.