DI GREGORIO (PD): “TARANTO NON DEVE PERDERE I PROGETTI FERRETTI E ACQUARIO”

L'appello del consigliere regionale in vista della riunione del Cis, il 7 dicembre

233

“Taranto non può perdere alcun finanziamento. In questi anni abbiamo cercato di costruire un nuovo modello di sviluppo valorizzando il tratto identitario più forte della nostra comunità: il mare. Sia l’insediamento del Gruppo Ferretti sull’ex yard Belleli (200 milioni di investimento), sia l’Acquario green sull’area dell’ex Stazione Torpediniere della MM (50 milioni di investimenti), fanno parte di questa programmazione. Hanno prerogative, prospettive, dimensioni diverse, ma sono entrambi tasselli importanti della nuova Taranto”.

Lo afferma il consigliere regionale del PD Vincenzo Di Gregorio, intervenendo in ordine alle incertezze sui due finanziamenti segnalate dal sen. Mario Turco. “L’allarme è stato lanciato – spiega Di Gregorio – a seguito della diffusione dell’odg della prossima riunione del Cis Taranto (Contratto istituzionale di sviluppo), in programma il 7 dicembre. Si è parlato di ritardi nel procedimento amministrativo per le attività del Gruppo Ferretti, leader nel settore luxury della nautica da diporto e del possibile definanziamento dell’acquario green”.

“Faccio appello al ministro per il Sud Mara Carfagna ed a tutto il Governo – aggiunge Di Gregorio – affinché non un solo euro delle risorse già programmate per Taranto venga perso e affinché tutti i progetti siano portati a compimento”.

“Ringraziamo l’on. D’Attis per la sua premura nei confronti di Taranto – conclude Di Gregorio – un’attenzione che non abbiamo mai notato prima. C’è un motivo particolare? Perché tanta fretta di decretare l’insuccesso dell’acquario green a Taranto? Non lo sappiamo. Sappiamo, però, che Taranto non deve e non può rinunciare ad alcuno dei progetti messi in campo. Questo deve essere l’impegno di tutte le forze politiche piuttosto che alimentare sterili polemiche”.

Comments are closed.