DE MICHELE, RAGAZZO VINCENTE

Si è aggiudicato il campionato italiano di doppio under 16. L'incontro con il sindaco

90

Grande successo per il tarantino Fabio De Michele che si è aggiudicato il campionato italiano di doppio under 16, ospitato dalla Virtus Tennis Bologna,  assieme al compagno Carlo Alberto Caniato. Una vittoria a sorpresa davvero meritata: il percorso di De Michele e Caniato è stato, infatti, sin dall’inizio molto difficile in quanto la coppia non era stata accreditata come testa di serie.

Già al primo turno hanno incontrato la coppia testa di serie n. 5 formata dai fortissimi Alessandro Versteegh e Matteo Ceradelli, già campioni d’Italia under 13 e tesserati entrambi presso il prestigioso Tennis Club Milano Alberto Bonacossa. Il match si è concluso al terzo set con il punteggio di 11-9.

Superati piuttosto agevolmente gli ottavi di finale contro la coppia Massucco-Spinetta, Fabio e Carlo Alberto erano attesi dal duo testa di serie n. 4, formato da Mattia Ricci e Sebastiano Cocola, anch’essi campioni italiani di specialità. Partita tiratissima conclusa al terzo set con il punteggio di 12-10 in cui De Michele-Caniato hanno annullato ben 3 match point degli avversari.

L’impresa è stata compiuta in semifinale, vincendo con la coppia formata da Federico Bondioli e Giacomo Nosei, testa di serie n. 1 ed entrambi con classifica 2.4 (con Bondioli campione italiano di doppio). La partita è stata vinta con il punteggio di 7-6, 1-6, 10-5.

In finale Fabio De Michele e Carlo Caniato, opposti alla coppia Rossi Principe-Sciahbasi (testa di serie n. 3), hanno vinto 7-6 6-2, disputando una partita a tratti spettacolare. Primo set di altissimo livello da parte di tutti i protagonisti, davanti ad un numeroso pubblico presente sulle tribune. Dal 2-1 del secondo set in avanti, la differenza l’hanno fatta l’ordine tattico di Fabio e i colpi aggressivi di Carlo che hanno portato la coppia a concludere agevolmente la seconda frazione. Il risultato assume un valore ancora maggiore considerando gli ottavi di finale raggiunti da Fabio De Michele nel tabellone di singolare, con sconfitta per mano del marchigiano Andrea Meduri  – testa di serie n. 3 e poi finalista – con il punteggio di 6-4, 3-6, 6-3.

“E’ stata una grandissima settimana – ha commentato Caniato – ed entrambi abbiamo giocato molto bene. Ringrazio Fabio perché nei momenti di difficoltà ha saputo aiutarmi ed insieme abbiamo superato ogni ostacolo anche mentale”. Da parte sua De Michele non ha nascosto l’emozione. “Abbiamo affrontato partite molto lunghe sia nel singolare che nel doppio, ma ci divertiamo a giocare insieme quindi la stanchezza passa sempre in secondo piano”.

Al rientro a Taranto si è svolto un Incontro tra il sindaco Rinaldo Melucci, l’assessore agli Affari Generali Annalisa Adamo e il giovane tennista. Nato nel 2005, De Michele è tesserato presso il Circolo Tennis Taranto dove l’ultima atleta a vincere lo scudetto è stata Roberta Vinci, con la quale condivide il primo maestro, Davide Diroma.

«Taranto è in pieno fermento sportivo – le parole del primo cittadino –, lo dimostrano i risultati strabilianti dei nostri atleti e la prospettiva rappresentata dai Giochi del Mediterraneo. A Fabio abbiamo augurato ogni successo, appartiene alla generazione da far trovare pronta al grande appuntamento del 2026».

«Fabio De Michele è una delle nostre eccellenze in campo sportivo – ha aggiunto l’assessore –, abbiamo voluto incontrarlo per complimentarci con lui e farci raccontare i suoi progetti futuri».

Comments are closed.