“DAL PNRR COSPICUI INVESTIMENTI PER TARANTO”

Lo ha dichiarato Giuseppe Catalano, coordinatore al Mims (ministero Infrastrutture e mobilitá sostenibile) della Struttura Tecnica di Missione

174

Il Pnrr prevede per l’area di Taranto grossi investimenti attraverso “progetti bandiera” che potranno essere realizzati nell’arco di alcuni anni. Lo ha dichiarato Giuseppe Catalano, coordinatore al Mims (ministero Infrastrutture e mobilitá sostenibile) della Struttura Tecnica di Missione per l’indirizzo strategico, lo sviluppo delle infrastrutture e l’alta sorveglianza, nel corso di un incontro con la deputata Rosalba De Giorgi (Gruppo Misto) sui temi della strada statale 100, Taranto-Bari, oggetto di recenti incidenti mortali, e del collegamento ferroviario con Roma via Battipaglia, dove lavori di manutenzione straordinaria, che dovrebbero essere ultimati l’8 agosto, obbligano all’uso dei pullman. Facendo il punto su Taranto, Catalano del Mims – delegato dal ministro Enrico Giovannini – ha detto che il Next Generation EU ha stanziato risorse per 434 milioni di euro per la realizzazione del collegamento ferroviario ad alta velocità della linea Taranto-Metaponto-Potenza-Battipaglia mentre altri 86 milioni e mezzo di euro sono destinati per il potenziamento della linea Bari-Taranto (Ferrovie del Sud Est). Inoltre, 58 milioni di euro sono previsti per il potenziamento dei collegamenti da e per Taranto. A ciò si aggiungono i lavori di riqualificazione che riguarderanno la stazione centrale di Taranto e quella di Nasisi. (AGI)
TA1/ADV


Infrastrutture: Mims, da Pnrr cospicui investimenti per Taranto  (2)

Pubblicato: 08/07/2022 15:19

(AGI) – Taranto, 8 lug. – Catalano ha poi dichiarato che, in tema di intermodalità e logistica integrata, il Pnrr ha previsto un finanziamento complessivo per 55 milioni di euro per l’elettrificazione delle banchine pubbliche del porto di Taranto. Circa la statale 100, il Mims ha comunicato che è in progettazione un intervento relativo a lavori straordinari di ripristino strutturale della galleria “San Mauro”, fra Mottola e Massafra, la cui esecuzione dovrebbe avvenire nel prossimo anno.
Nuove opere, sempre lungo la stessa arteria, riguardano il completamento funzionale e la messa in sicurezza di due tratti viari: uno è in prossimità di San Basilio che, per un costo di 84 milioni di euro, consisterà nella realizzazione di piattaforma stradale a doppia carreggiata, con due corsie per senso di marcia e viabilità. L’altro, invece,è nella zona in cui si sono registrati gli ultimi gravi incidenti stradali con immissione sulla nuova arteria strada statale 106 dir/strada statale 7 in territorio di Palagiano. Per quest’ultimo intervento, non si è ancora nella fase progettuale in quanto è stato inserito solo di recente nel piano attuativo  2021-2030 del piano regionale trasporti. (AGI)

Comments are closed.