CUSTODIVA IN CASA UNA PISTOLA: ARRESTATO PRESUNTO RESPONSABILE

Custodiva in casa una pistola: Effettuati inoltre controlli su furti di energia elettrica e gas

200

Controlli a tutto tondo della Polizia di Stato, con mirati servizi congiunti tra i Falchi della Squadra Mobile, la Squadra Volante ed il Commissariato Borgo.

I Falchi, già da qualche giorno avevano posto sotto attenzione un tarantino, noto per i suoi precedenti, sospettato di custodire armi clandestine presso il suo domicilio nel Quartiere Salinella.

Nel cassettone della camera da letto, i Falchi hanno recuperato una pistola semiautomatica modello “98 FS Target”, calibro 9×21 con matricola abrasa, completa di caricatore bifilare con 9 cartucce dello stesso calibro perfettamente funzionante ed in ottimo stato di conservazione.

Trasmessi gli atti all’Autorità Giudiziaria competente, l’uomo è stato tratto in arresto quale presunto responsabile del reato di detenzione di arma clandestina e relativo munizionamento.

 

Sempre al Quartiere Salinella, il Commissariato Borgo, in collaborazione con il personale della Rete2Gas, ha proceduto al distacco della fornitura domestica a carico di un soggetto residente in un appartamento il quale si era collegato alla rete pubblica attraverso un allaccio abusivo. Lo stesso soggetto è stato denunciato perché presunto responsabile del reato di furto di energia elettrica.

Sempre i poliziotti del Commissariato Borgo, in collaborazione con l’ASL di Taranto, hanno sequestrato 41 vaschette di cozze nere a frutto già pronte per la vendita all’interno del mercato Fadini: il soggetto trovato in possesso dei mitili è stato denunciato perché presunto responsabile del reato di commercio di sostanze destinate all’alimentazione ma pericolose per la salute pubblica.

 

Comments are closed.