CORONAVIRUS, ALTRI TRE CASI A COPERTINO

Contagiato un anestesista che lavora nel locale ospedale

267

Salgono i casi di coronavirus nel Salento. A essere contagiato un anestesista che lavora nell’ospedale “San Giuseppe da Copertino”, risultato positivo al test effettuato a Lecce.
Il primo esame del tampone è stato fatto nel Laboratorio di microbiologia del Vito Fazzi e ora il campione sarà analizzato nuovamente al Policlinico di Bari, come prevede il protocollo sanitario previsto. Le sale operatorie dell’ospedale sono chiuse per la sanificazione. Medici e infermieri della sala operatoria di Copertino sono stati messi in quarantena.

Un caso, questo di Copertino, che ha destato grande preoccupazione tra i sanitari dell’ospedale, ma che preoccupa anche per il fatto che, stando alle prime ricostruzioni, il medico non rientra tra coloro che hanno avuto contatti stretti con il caso 1 del Salento, il 58enne di Aradeo. Sempre ad Aradeo intanto i casi sono diventati tre, perché moglie e figlia del 58enne, che erano già in isolamento, sono risultati positivi al test. (LaVocediManduria)

 

Comments are closed.