COMITATO IO AMO I NIDI COMUNALI, IL 16 IL PRESIDIO

SI SVOLGERA' IN PIAZZA CASTELLO CON I PASSEGGINI

423

Riceviamo e pubblichiamo una nota del “Comitato io amo i nidi comunali”

 

Come già anticipato in una nostra nota stampa diffusa qualche giorno fa, saremo in piazza Castello il giorno 16 settembre c.m. alle ore 17 per un coloratissimo “presidio con passeggini”.

Testimonieremo così di persona tutto il nostro dispiacere e la delusione derivanti dagli atti concreti che la nostra amministrazione comunale ha messo in atto a partire dal 1° settembre, per procedere col suo disegno di privatizzazione dei nidi comunali.

Sono rimasti chiusi, infatti, i battenti degli asili nido Arcobaleno e Le Mimose. Dichiarati in attesa di affidamento a terzi

Ciò, nonostante le richieste di sospensione di quel provvedimento di giunta del 19 marzo che stabiliva, appunto, l’affidamento a terzi “temporaneo” di 2 asili nido, fossero pervenute subito all’amministrazione comunale, sia da parte della CGIL, e dello SNALV, che dall’associazione Libera dalle Mafie.

Ma anche il nostro comitato, motivato esclusivamente da una scelta culturale a sostegno della gestione diretta, in nome dei diritti (di cui alla legge 107 del 2015) delle bambine e dei bambini, già nei primi mille giorni di vita, a fruire di servizi educativi di qualità, aveva espresso il suo completo disaccordo.

Alcune proposte, peraltro, alternative alla privatizzazione, che avrebbero consentito di fronteggiare l’emergenza (prevedibile già da parecchi anni) data da una drammatica mancanza di personale, in alcune strutture, che non si sarebbe fatta attendere in questo mese della riapertura dopo il lockdown, erano state presentate al Dirigente e all’Assessore alla Pubblica istruzione nel corso di un incontro tenutosi a fine luglio.

Molti finanziamenti strutturali ( già persi dalla nostra amministrazione comunale) sono previsti per sostenere i nidi (all’interno del sistema integrato 0-6), e diminuire il gap fra nord e sud. Altri si sono aggiunti, destinati agli ambiti, con il DPCM di marzo, con particolare riferimento ai servizi integrativi rivolti alle fragilità, ed anche per la creazione di servizi domiciliari. Altri ancora sono stati stanziati col Piano Scuola 20/21 per i lavori e le forniture necessari ai fini dell’adeguamento delle sedi scolastiche alle norme anti COVID -19.

Siamo convinti che non si possa pensare davvero di seminare la rinascita di una città, senza cominciare da un potenziamento dei servizi per l’infanzia (di eccellenza) che già ci sono.

Ci serviamo delle parole del celebre Nobel per l’economia James Heckmann che di recente ha illustrato, nel corso di un convegno internazionale, la stretta correlazione che si può osservare fra gli investimenti nei servizi per l’infanzia e il benessere di un paese: “ci vogliono soldi, ci vuole visione. Bisognerebbe capire che investire sulla prima infanzia è l’investimento più smart che una nazione possa fare”.

Nel rinnovare l’invito ad esserci a tutte le innamorate e gli innamorati dei nidi comunali (organizzati e non) al “presidio con passeggini” di cui in apertura, siamo lieti di comunicare di aver ricevuto già sulla nostra pagina fb le seguenti adesioni all’iniziativa:

  • Arcigay Taranto
  • Confsal Taranto
  • Giustizia per Taranto
  • La casa delle donne Taranto
  • Libera di Taranto: associazioni, nomi e numeri contro le mafie
  • Non una di meno Taranto
  • SLAI Cobas Taranto
  • SNALV Taranto
  • Sud in Movimento
  • Tutta mia la città

 

Per il Comitato

“Io amo gli asili nido comunali di Taranto”

Gabriella D’Amore

Luca Delton

Francesco Settembre

Comments are closed.