“CITTA’ DELLO JONIO”, DI SCENA IL PORTOGALLO

IL 18 LUGLIO NUOVA TAPPA PER IL FESTIVAL CHITARRISTICO

163

Di scena il Portogallo con il chitarrista Quito De Sousa il prossimo 18 luglio alle ore 21.00 presso la
Biblioteca civica “Pietro Acclavio” per il Festival chitarristico Internazionale “Città dello Jonio”
giunto alla quinta edizione.
Patrocinato da Comune di Taranto, Regione Puglia e CSV, e diretto dalla prof.ssa Maria Ivana Oliva,
il festival rientra nel circuito “Taranto capitale dei festival” e vuole offrire alla cittadinanza un
connubio di musica di qualità e valorizzazione del territorio.
Dopo aver compiuto studi di chitarra, flauto traverso e viola in Portogallo, è stato borsista
della Fondazione Gulbenkian di Lisbona. In seguito si è perfezionato in Francia sotto la guida
di BETHO DAVEZAC presso il Conservatorio di Parigi, dove ha ottenuto il primo premio di
chitarra nonchè medaglia d’oro e diploma di perfezionamento presso la scuola nazionale di
Meudon. In seguito ha frequentato corsi di perfezionamento con Alberto Ponce (chitarra), Manuel
Morais (musica antica), Nuno TorkaMiranda (intavolature), Arlette Biget e Claude Henri
Jourbert (pedagogia musicale) e JeanJacques Werner (direzione d’orchestra).
Intensamente interessato alla musica contemporanea è stato membro fondatore del
Ensamble de Guitares HARMONIQUE 12, e ha partecipato alla creazione di opere dei
compositori: D. Visser, P. Challulau, E. Rolin, A. Brochot, L. Bicalho.
Con la violoncellista Sylvie Duvivier forma il DUO HORIZONS, considerato come una delle

migliori formazioni del suo genere in Francia. A partire dalla sua formazione nel 1990, questo
duo ha creato un repertorio originale e di notevole spessore ed è stato invitato ad
innumerevoli manifestazioni culturali e festival di risonanza internazionale in Francia,
Inghilterra, Quebec, Portogallo, Spagna, Marocco, Ungheria, Romania etc.. Il duo ha raccolto
i migliori elogi della critica e del pubblico ed ha inoltre realizzato tre CD: “Sérènade
Romantique”, dedicata al repertorio romantico originale, che comprende le opere di
Burgmuller, Dotzauer e Matiegka. Il secondo disco “Histoires” contiene trascrizioni di opere
da Faurè, Ravel, Debussy, Ibert, Satie, Bartok ed Elgar. Il terzo “Chants d’Espagne” con opere
di Granados, Albeniz, De Falla, GarciaLorca e Nin.
Nel 2002 Quitó De Sousa Antunes ha fondato L’ORCHESTRE GUITAR’ESSONNE e
parallelamente si è prodotto come solista in diverse formazioni di musica da camera.
È inoltre direttore artistico del “Festival lnternational Guitar’Essonne”, fondatore del PARIS
GUITARE QUARTET e Professore titolare del Conservatorio di Portes de l’E
Durante la serata eseguirà brani tipici della tradizione spagnola, grandi classici della chitarra e
brani della tradizione popolare.

Comments are closed.