CHIEDE DA BERE E MINACCIA I PROPRIETARI DI UN BAR, ARRESTATO

160

La Polizia di Stato di Brindisi, nell’ambito di un’azione di prevenzione e repressione dei reati, ha arrestato in flagranza per estorsione aggravata un uomo di Ostuni.
Trattasi di RG., classe 1979 pluripregiudicato per numerosi reati.
Nella mattinata di ieri veniva chiesto l’intervento della Polizia di Stato all’interno di un bar cittadino. Un pregiudicato ostunese, al reclamo del proprietario di pagare gli alcolici consumati, lo minacciava di dar fuoco al locale.
Il commerciante terrorizzato dall’indole del delinquente sottostava alle sue imposizioni e lo accompagnava, non senza difficoltà, fuori del locale per non mettere in pericolo i suoi famigliari che gli danno una mano nella conduzione del bar. Poco dopo, il delinquente raggiungeva l’esercente a bordo della sua auto, gli apriva lo sportello, lo strattonava per farlo scendere reclamando nuovamente da bere
All’interno del bar, sempre con la minaccia di distruggere tutto, spintonava i figli del proprietario ordinando loro di versargli altri bicchieri di liquori. Uno dei malcapitati, però, nel corso delle concitate fasi, riusciva a chiedere l’intervento della Volante del Commissariato di P.S. di Ostuni che giungeva immediatamente e bloccava l’energumeno ancora presente nei pressi del bar, teatro delle prepotenze.
Pertanto, l’individuo che è una vecchia conoscenza degli operatori veniva condotto in Ufficio ove si procedeva alla completa e totale ricostruzione della vicenda all’esito della quale, d’intesa con il P.M. di turno presso la Procura della Repubblica di Brindisi, veniva arrestato e associato alla Casa Circondariale di Brindisi.
Risponde dei reati di estorsione e di tentata estorsione aggravata. Determinante nell’episodio verificatosi è stata la denuncia da parte delle vittime e la pronta risposta da parte dello Stato scaturita dalla stessa.

Comments are closed.