Basile srl

CAROSINO, UNA TRE GIORNI CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE

In piazza sarà collocata una Panchina Rossa

361

Di Laura Milano

 In occasione della Giornata Internazionale Contro la Violenza Sulle Donne, l’amministrazione comunale di Carosino, propone una tre giorni dal titolo “No, basta violenza”.

Un progetto interessante, delicato, fortemente voluto e messo a punto dalla componente femminile dell’amministrazione di Onofrio Di Cillo. In testa il vice sindaco ed assessore alla cultura Maria Teresa La Neve, accompagnata dall’assessore al bilancio Alessia Greco e dall’ avv. Roberta Frascella, consigliere di maggioranza. Tre donne,  le ideatrici di un programma di iniziative finalizzate alla riflessione ed alla comprensione della necessità di scongiurare, debellare definitivamente, una delle piaghe più insanabili dei nostri giorni.  Location degli appuntamenti Palazzo Dayala Valva e piazza Vittorio Emanuele.

Si parte sabato 23 novembre con un Reading teatrale curato da Ciccitisantateatro di Carosino, a cui seguirà l’intervento di un ospite eccezionale: Rita Lanzon, mamma di Federica De Luca. Domenica 24 novembre, a partire dalle ore 10.30 , sarà un laboratorio di lettura sui diritti civili a coinvolgere anche i più piccoli nell’iniziativa. Il laboratorio sarà curato dal gruppo Donne in Fermento ed avrà luogo presso la libreria Laro, in via N. Sauro. Ma il momento più atteso e di grande importanza per la comunità femminile di Carosino avverrà proprio nella serata di domenica 24 con l’inaugurazione di una Panchina Rossa.

“ È la prima volta dal nostro insediamento, che si celebri questa ricorrenza” – ha dichiarato il vice sindaco Maria Teresa La Neve – “Mi è sembrato giusto che anche Carosino avesse, come altri paesi limitrofi, la  panchina simbolo e  ricordo di tutte le donne vittime di violenza. Sarà collocata nella piazza del paese, affinché abbia grande visibilità e sia occasione di riflessione quotidiana per tutti”.

Seguirà l’apertura di una mostra fotografica dal titolo  “Sola?…Mai!” Un racconto fatto di immagini, un percorso curato dall’artista Francesco Sapio che merita davvero di essere visitato. Per la serata di lunedì 25 novembre, il programma prevede la proiezione nel castello Dayala Valva, del film documentario “Processo per Stupro” con il giudice Lagostena Bassi. La tre giorni prevede inoltre convegni a tema, proposte editoriali e l’esposizione di opere sull’argomento,  realizzate da artisti locali. Sabato 23, domenica 24 e lunedì 25 novembre, Carosino sarà felice di accogliere quanti vorranno prendere parte a questo percorso di riflessione, sensibilizzazione e comprensione di come, la violenza di genere, sia un’autentica violazione dei diritti umani.

Comments are closed.