CARABINIERI, CONTROLLI CONTRO LA LISTERIA DEI NAS (VIDEO)

OPERATE SANZIONI E SEQUESTRI

101

I Carabinieri del N.A.S. di Taranto, collaborati dal personale del Comando Provinciale Carabinieri di Taranto, dal 09 ottobre al 19 ottobre 2022, nell’ambito dei controlli inerenti la campagna nazionale “Contaminazione Listeria” disposti dal Comando Carabinieri per la Tutela della Salute di Roma, nella Provincia di Taranto hanno:

  • eseguito in totale 26 controlli dei quali 8 non conformi (il 32%);
  • accertato 11 violazioni di carattere amministrativo, segnalando 6 persone alle Autorità Amministrative competenti; sono state contestate sanzioni amministrative per un valore totale di

6.500,00 €;

  • eseguito sequestri di prodotti lattiero-caseari e carnei, per un valore complessivo di 13.500,00  €.

In particolare, dai controlli sulla corretta prassi igienico-sanitaria indirizzati al riscontro microbiologico per la ricerca del batterio “Listeria Monocytogenes” e per la verifica della genuinità dei prodotti e repressione delle frodi alimentari, presso laboratori di produzione di prodotti lattiero – caseari ed aziende agricole, sono stati sequestrati circa kg. 500 di latticini e formaggi vari nonché  salumi ed insaccati,  per un valore di 13.500,00 €, poiché sprovvisti di tracciabilità in quanto non giustificata da documentazione attestante l’acquisto, l’origine e provenienza delle materie prime alimentari.

I controlli finalizzati anche alle verifiche dei requisiti igienici sanitari presso caseifici e laboratori di gastronomia attivati nei supermercati della provincia tarantina, hanno consentito di accertare gravi carenze igienico strutturali in 2 imprese alimentari e per il tramite del Servizio Igiene Alimenti e Nutrizione e Servizio Veterinario della locale Asl è stata disposta la chiusura di depositi alimentari  delle stesse attività commerciali per un valore complessivo di 400.000 €.

In altre 5 imprese alimentari le accertate carenze igienico-sanitarie e strutturali sono state ritenute lievi  per cui le medesime  sono state  sottoposte a provvedimento di diffida e prescrizione finalizzate a  sanare le non conformità rilevate.

Comments are closed.